Giorgio Napolitano sbatte i pugni sul tavolo e urla: avevo detto di comprarmi la “ Settimana Enigmistica! “


“ Patto tra mafia e massoneria per ritardare
i processi: otto persone arrestate “



“ Stop ai processi, via al salva premier: Berlusconi all’attacco dei magistrati “


Giorgio Napolitano è sicuramente persona calma ed equilibrata, ma come tutti noi ha le sue debolezze.

La debolezza più grande di Giorgio è per l’appunto la “ Settimana Enigmistica “. In particolar modo quel simpatico giochino che si chiama “ Scova le differenze “, che come molti ricorderanno richiede al lettore di scoprire sette differenze in due immagini pressoché identiche.

Così, quando si è ritrovato sul tavolo le due notizie sopra riportate, si è impegnato per ore a scoprirne almeno una, arrivando al punto di fare annullare un paio d’impegni istituzionali. Infine arresosi, ci dicono sia andato su tutte le furie, abbia sbattuto con violenza i pugni sul tavolo, e, accantonato il clima bipartisan tra il Quirinale e Palazzo Chigi, ha dichiarato aperto il primo conflitto istituzionale della legislatura.

Caro Giorgio, comprendo la tua amarezza, ma stigmatizzo la tua ingenuità: come fai a mettere sullo stesso piano un settimanale che vanta centinaia di tentativi d’imitazione, con un premier che, varcata da tempo la soglia del ridicolo, ha finito per essere la tragicomica imitazione di se stesso?

48 commenti:

TURAMBAR ha detto...

bello il blog, ke ne diresti di un scambio di link con me, sono turambar, il mio blog è warbegin.blogspot.com, ke ne dici?
il 20 fa un anno, non mancare!
la mia s'occupa di guerra, commenta pure, ti aspetto!

Riverinflood ha detto...

Pensi che sia dovuto allo strasbismo o all'acufene d'ambedue gli orecchi? Perché del Napoletano non oso fidarmi in eccesso.

riccardo gavioso ha detto...

@ turambar: grazie, vengo a dare un'occhiata

riccardo gavioso ha detto...

@ riverinflood: condivido pienamente. Diciamo che più che altro Napolitano era una scusa per evidenziare che i piccoli massoni crescono, e che il grande sta giocando talmente sporco da risvegliare perfino il presidente dalla sua cronica letargia.

riciard ha detto...

Non amo, almeno per ora, Napolitano. Ma, diciamo che se contribuirà a svecchiare la figura del presidente della repubblica, a dargli un valore, tra l'altro consono alle sue radici, mi ricrederò senza ombra di dubbio e problema...

riccardo gavioso ha detto...

non lo amo neppure io, e mai avrei pensato di vederlo battere i pugni sul tavolo. Certo essere presi per i fondelli non piace a nessuno... Gli hanno messo sotto il naso un decreto sicurezza, e dopo che lo aveva firmato hanno giocato alle tre carte!

loreanne ha detto...

Deludente, finora...... senza polso... vedremo ora, con tutte le porcherie che sta combinando Berlusconi, se tira fuori un minimo di capacità di intervento, per tutelare gli italiani....

riccardo gavioso ha detto...

sembra che stavolta si sia proprio arrabbiato fino al punto di dire "cribbio". Del resto il fatto che l'amico si pari il deretano a spese sue, oggettivamente non è bello. Certo che se Napolitano sbatte i pugni, noi minimo dovremo essere ad attaccare la Bastiglia...

loreanne ha detto...

Se dice Cribbio o Mi consenta....ahia...è critica!!!! Comunque...se non prende una posizione, ora che stiamo intravedendo il baratro del senso di giustizia, quando avrà mai intenzione di farlo??? Scalfarooooo dove sei????

riccardo gavioso ha detto...

vero, molto critica!

mi raccomando, per il 14 luglio non prendere nessun impegno ;)

loreanne ha detto...

Tutti alla Bastiglia!!!!!!!! :-)

chicchierendotraamici ha detto...

Mi sa che siamo alle solite ogni volta che qualcuno sale al governo tenta di farsi le leggi ad personam. Speriamo non salga mai un cannibale....

riccardo gavioso ha detto...

questa è davvero carina :) ormai siamo brodo da macello ;)

saturninox ha detto...

è che il nostro si blocca sempre sulla 104 verticale: quattro lettere, è arrivata al governo, partendo da Arezzo...

riccardo gavioso ha detto...

Piero l'Aretino ne ha più di dieci, Propaganda Due, anche, vuoi vedere che è Pdue... ha vinto qualche cosa? ;)

saturninox ha detto...

mi sa che a sto gioco qualcuno vince, ma in molti perdono!

pierpaolobasso ha detto...

Il PULCE sta risolvendo l'emmergenza spazzatura, incominciando dalla sua, depositandola nel sito del Quirinale, sperando che venga smaltita, da hò Napolitano.

riccardo gavioso ha detto...

e poi c'è ancora qualcuno che dubita che il pattume del nord finisca a Napoli... belle le nanotecnologie, ma resta il problema delle scorie giudiziarie ;)

doc63 ha detto...

[oknotizie.alice.it] comincia ad allungare i tentacoli,piccolino ,ma con braccia lunghe ;-)

riccardo gavioso ha detto...

pensavi di esserti messo al sicuro... ma con Silviolo, lontano non è mai abbastanza ;)

doc63 ha detto...

probabilmente si é ispirato al film LA PIOVRA ;-)

Joe ha detto...

Siete troppo generosi con l'ottuagenario Presidente. Per me falli' indegnamente dopo la caduta del governo Prodi, quando diede subito il via a elezioni non rappresentative con la legge porcata. Dopo questa sua incredibile mancanza nel difendere la Costituzione avreste dovuto domandare le sue dimissioni. Guardate cosa sta facendo ora!

Bastian Cuntrari ha detto...

Caro Riccardo, sono frustrata: non avrei mai pensato, a solo 2 mesi dalle elezioni e da uno solo dall'insediamento del governo, di dovermi affidare al coraggio (?) di Napolitano e della Lega (della Lega!) per evitare l'ennesimo colpo di mano del berlusca.

Di Napolitano, perché non firmi il "pacchetto sicurezza" in cui gli hacker del nano hanno proditoriamente infilato il worm salva premier. Della Lega, perché non avalli lo slittamento delle class action a gennaio 2009. (Faccio un po' di pubblicità al mio post di ieri, scusa, ma è grave...).

Da che ho memoria politica, nessun Presidente della Repubblica mi è mai piaciuto molto: abbiamo avuto quelli sempre col rosario in mano, quelli con interessi aviatori poco chiari, quelli della "Resistenza" evocata anche all'inaugurazione della bocciofila di quartiere...

Napolitano potrebbe essere mio nonno: sonnacchioso, perennemente impegnato a mettere pace tra i nipotini litigiosi. Ma non per amore di serenità: è perché non vuole rotture di scatole che turbino i suoi riposini post-prandiali. Quoto Joe: si è visto come si è comportato col porcellum.

Siamo messi male, caro Ric.

flo ha detto...

Non posso esprimermi, detesto Napolitano.... solitamente i vecchietti mi fanno tenerezza ma nel suo caso l'unico sentimento che riesce a suscitarmi è paragonabile all'effetto repellente di Autan sui pappataci :P

Martina Buckley ha detto...

Ahahah... grande graffiata Riccardo :D
Napolitano mi ha sempre lasciato perplessa... pensa che quando è stato eletto non me ne sono neanche accorta... me l'hanno detto due amici venuti in vacanza in Irlanda qualche settimana dopo... non è indicativo, come fatto?
:)

Joe ha detto...

Un'altra legge porcata e' stata approvata oggi in Senato. Vediamo se Morfeo avra' l'inadeguatezza di firmarla tra un sonno e l'altro.

Franca ha detto...

Premetto che Napolitano non è il mio Presidente preferito indi per cui il mio giudizio, forse, è un po' di parte.
Ma, secondo me, farebbe meglio a smettere di leggere la "Settimana Enigmistica" e cominciare a guardare cosa sta succedendo a questo povero Paese...

Audrey ha detto...

Caro Rick,
vado un po' controcorrente (more solito) :-)
Il ruolo istuzionale di Presidente della Repubblica in Italia più di tanto non permette nè incide.
Questo proprio per volere, a suo tempo, dei Padri Costuitenti, che la cosa che maggiormente temevano era il risoegere di un'altra figura forte, al di fuori degli ambiti parlamentari.
Poi mi potrai dire... C'è chi è riuscito ad interpretare con altra statura e profilo il ruolo (Pertini per es.), ma erano altri tempi ed altre personalità.
Noi siamo una Repubblica parlamentare, il problema, diciamocelo francamente, non è Napolitano ma la stragrande maggioranza di italiani che ha votato lo psiconano le ultime elezioni. E che continua (leggasi Sicilia).
Ne vogliamo parlare?
Un abbraccio sconsolato,
Audrey :-)

il Russo ha detto...

Ah ah ah, immenso!

Dott. Giovanni Palombo ha detto...

mercoledì 18 giugno 2008
IL RE E' NUDO !


Fin da ragazzino ho avuto pieno disprezzo per l'autorita' costituita, forse nei miei geni si nasconde una forte componente anarchica, boh !
In realta' l'autorita' contro cui mi sono sempre rivoltato e' stata quella alla quale non riconoscevo una superiorita' morale, una validita' di pensiero, una ferrea logica etica.
Ero pronto a sfidare quelle figure che attraversavano la mia vita con l'arroganza della presunzione, con la supponenza di chi detiene il potere....insomma se c'era qualcosa o qualcuno che a mio modo di vedere commetteva una ingiustizia o un un sopruso, la mia reazione e' sempre stata di fiera lotta, di ostruzione armata.
Non mi sono mai tirato indietro anche quando sul campo le mie forze erano largamente inferiori a quelle del "nemico" che mi si parava davanti.
Oggi, in questa mia terra, splendido teatro di storia , di pensatori, di uomini illuminati quella antica sensazione di rivolta si fa ogni giorno piu' grande e piu' cocente.
Il "ducetto" di Arcore, la Wanna Marchi della poliica italiana, l'esempio del peggio da additare ai propri figli e' stato nuovamente rieletto dal popolo italiano alla guida del nostro paese.
Un Berlusconi "nuovo", reso piu' saggio dall'eta' e dalle passate tranvate politiche, questa era forse la speranza di larga parte di coloro che lo hanno votato.
Gli Italiani, dinanzi alla oggettiva disperazione in cui erano stati gettati da un governo di sinistra che ha brillato nella sua politica solo nel compito di render conto all'Europa strozzina e usuraia delle banche, si sono visti smarriti ed hanno scambiato Berlusconi per il deus ex machina in grado di risollevare le sorti dell'amata patria.
Mai errore fu piu' grossolano, mai valutazione fu cosi' sconsiderata: gia' dai primi atti di governo, questo padre della patria, cui la veneranda eta' avrebbe dovuto insegnare la saggezza, ha mostrato il suo vecchio volto, la sua arroganza, la prepotenza, la tenacia nel perseguire i propri fini sulla pelle di tutti gli Italiani.
"Diamogli tempo", " ha appena iniziato", "vedremo i risultati"...queste sono le litanie propinate dalla stampa, dai media, dai suoi servi giornalai.
Il tempo lo sta bruciando, le decisioni ardite sono pane quotidiano, la protervia e' il condimento di ogni pasto degli Italici coglioni !
Manganellate ai napoletani !
Esercito nelle strade !
No alle intercettazioni !
Rete 4 non si tocca !
No ai processi ! ( o almeno a quelli che lo riguardano in prima persona)
In galera chi favella contro , chi osa opporsi!
S'aumenta l'impegno militare -per sottolineare la sudditanza agli USA !
Sono tutti provvedimenti di legge degni di una dittatura centroamericana, non di uno stato democratico.
Il governo del monarca assoluto si muove come un caterpillar : compra, zittisce, elude, vìola, e al popolo tutto questo e' palesato come "decisionismo".
Ma su cosa si decide?
Quali sono mai i contenuti che un pover'uomo puo' spiegare con orgoglio ai propri figli?
L'opposizione che fa?
E' sufficiente il solo Di Pietro a porre un argine a questo fiume di merda che ci sta travolgendo?
Il coniglio Veltroni che fine ha fatto?
S'e' reso conto pure lui che "voleva fottere ed e' rimasto fottuto? "
La nausea mi stringe lo stomaco, la voglia di vomitare e' tanta.
Ieri in tv c'era il governatore Galan, uno che reputavo essere una persona seria, ma quando ha detto che " anche nelle altre democrazie europee le alte cariche dello Stato si proteggono cosi' dalle azioni giudiziarie e quindi e' giusto che il premier si confezioni una legge a suo uso e consumo", quel virus di anarchia latente che scorre nelle mie vene s'e' incendiato come per una reazione nucleare.
Le alte cariche dello Stato si debbono difendere? Proteggere?
E da chi?
Chi sono mai i nemici, i persecutori?
Qualche magistrato che compie o cerca di compiere il suo dovere?
Ah, certo , anche la magistratura in questi anni ha dato una pessima prova di sè, s'e' fatta corrompere ed istigare da settori che l'hanno trascinata volente o nolente nella lotta politica.
Ma questo e' un altro discorso e merita altra e piu' profonda disamina.
Quello che resta inciso a lettere di fuoco sulle poche coscienze ancora vive degli Italiani e' che ormai siamo al golpe, dolce, delicato, con una puzza di soffritto pubbilicitario.
Oggi non ci sono gli squadristi a dare la purga....oggi c'e' Emilio Fede che ci imbocca piano piano, giorno per giorno in modo strisciante e viscido.
Nella mia mente, nei miei sogni piu' arditi e "fascisti" il mio DUCE e' colui che affronta il plotone di esecuzione scoprendosi il petto, e' colui che rinuncia prima di ogni cosa e piu' di ogni altro, al privilegio e all'immunita' derivantegli dal potere che detiene.
Il mio re e', e deve sempre essere, nudo.
La trasparenza, l'onesta' morale devono essere la prima dote etica di chi governa, tutto il resto e' marciume e vigliaccheria, tutto il resto e' malaffare e prepotenza.
Salvate l'Italia, salviamo la nostra patria da questi cultori dell'assoluta follia del potere.
La piazza, la rivolta, la rivoluzione, la disobbedienza sono l'antidoto a questa deriva di immoralita'.
Gli Italiani non possono vendere la loro dignita' in cambio di quei 4 soldi dell'ici.
Ditemi che non siamo cosi', ditemi che alla base della nostra cultura c'e' il motto romano "lex, dura lex ".
Un grazie di cuore lo rivolgo all'on DI PIetro, unica voce nel deserto di questa opposizione.
Ormai non si tratta piu' di una guerra tra destra e sinistra, tra fasci e compagni, quella di oggi e' una lotta per la sopravvivenza tra la gente per bene e gli zozzoni !
“O si pensa o si crede” diceva Arthur Schopenhauer, cari compatrioti e' ora di finirla di credere alla Befana ed e' "l'ora suprema" di tornare a pensare ...possibilmente con la nostra testa!

Forza e onore.

zefirina ha detto...

soffro di deja vu
di incubi

mi sembra di essere in un film dell'orrore, sento dire che il "popolo" l'ha votato e quindi legittimato, trilussa potrebbe scriverci su un poema

l'esercito nelle città
i processi rimandati
un presidente della repubblica molliccio (non mi viene altra espressione)

non lo posso sopportare

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: in effetti Napolitano è sempre stato poco convincente. Il suo primo dovere era quello di tutelare la Costituzione, e visto che di questa è stata fatta carta straccia, mi sembra che il giudizio sul suo operato non possa che essere fortemente negativo.

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: scegliere di fare lo struzzo, o meglio, come direbbero loro, il fairplay istituzionale, altro non è che lo stringersi a coorte di una casta ormai invisa alla popolazione. Qualche mugugno quando il burattinaio esagera e mette in luce i fili dei burattini.

riccardo gavioso ha detto...

@ audrey: un'analisi lucida e precisa. In effetti il problema è il consenso che lo psiconano riesce a ottenere e rafforza nonostante abbia fatto cose di una gravità assoluta. O è sindrome di Stoccolma, o ci conviene prendere veloci un aereo per Stoccolma.
Non avrei mai pensato che un cribbio di elettrodomestico potesse avere un potere così devastante... e dire che avevo letto Asimov.

un abbraccio

riccardo gavioso ha detto...

@ giovanni palombo: molto bello questo tuo testo, un'analisi tristemente ineccepibile di come quanto sta accadendo sia lontanissimo da quello che ci si sarebbe dovuti augurare accadesse.
E' un golpe "lite", come ci dice l'amico Joe che vede le cose da lontano e con occhio più imparziale. Un golpe che nessuno ritiene possibile, ma che è già avvenuto... d'altra parte stampa e televisioni le aveva occupate da parecchio tempo.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ bastian cuntrari: cara amica, hai saputo scegliere l'aggettivo più adatto, è un grande senso di frustrazione quello che stringe la gola di molti. Dovremo fare come ci suggerisce Joe, e scendere in strada con pentole e coperchi, ma sembra non ci sia più nessuno in grado di fare la chiamata alle casseruole, e non sono certo i nostri quattro blog a poterlo fare.
E se il vero problema, più che l'arroganza della maggioranza, fosse l'assoluta mancanza di una seria opposizione.
Siamo messi molto male...

un abbraccio

riccardo gavioso ha detto...

@ flo: molto bella la tua descrizione di Napolitano: un nonno saccente e irritante, che riesce ad essere più inutile del ruolo che ricopre.

riccardo gavioso ha detto...

@ martina: cara Martina, il vero problema è che non ce ne siamo accorti neanche noi e forse non se ne è accorto neanche lui ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ il russo: m'illumino di gratitudine :)

riccardo gavioso ha detto...

@ zefirina: hai proprio ragione, ci vorrebbe la penna di Trilussa o una sceneggiatura di Dario Argento... meglio tutte due ;)

Joe ha detto...

Riccardo, tu che scrivi cosi' bene apprezzerai questo articolo diFranco Cordero sulla Repubblica.
Mi sa che questa volta il Cainano si e' dato una bella zappata sui piedi. Ho letto che ieri in Senato i senatori PdL e Lega hanno votato la legge porcata in assoluto silenzio e credo pure con la testa bassa e l'opposizione assente..

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Napolitano non mi ha mai convinto.

Quanta amarezza in questo tuo post...nonostante la tua sempre forte ironia.

chit ha detto...

Ed il vero dramma è che a sentire in giro c'è anche chi al Premier da piena fiducia ed appoggio.
Questo è il fatto più grave, la constatazione che gli italiani hanno perso di obiettività :-S

Comicomix ha detto...

Semplicemente perfetta.
Davvero, null'altro da aggiungere.

Un sorriso mattutino

Carlo

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: credo che l'età sia semplicemente un amplificatore dei propri pregi e dei propri difetti: io nel caimano di pregi non ne ho mai scorti... sarà una mia miopia...

ottimo articolo, grazie per la segnalazione

riccardo gavioso ha detto...

@ daniele: direi che Napolitano piace a pochi. Troppo sbilanciato nei confronti della politica, e supponente nei confronti del cittadino. Del resto, visti i trascorsi, difficile pensare a qualcosa di diverso...

buon fine settimana

riccardo gavioso ha detto...

@ chit: encefalogramma piatto, nessun segno di reazione, anzi i risultati della Sicilia sembrano premiare il peggio. Ma soprattutto nessun segno di un'opposizione reale.
Mi riesce difficile perfino commentare: non sono per la resa, ma lo sconforto è pesante.

buon fine settimana

riccardo gavioso ha detto...

@ comicomix: grazie Carlo!

e un saluto serotino :)

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!