“la penna che graffia”, l’unico sito che è in grado di darvi quello che i ministri possono solo promettervi


certamente tutti avranno percepito che sul paese soffia un nuovo vento primaverile: non maestrale, non ponentino, non grecale né scirocco, non libeccio e neppure tramontana… sull’Italia soffia prepotente come una bora, la trasparenza.
Primo ad accorgersene la Brunetta Ricchi e Poveri, che ha annunciato che si giocherà col Garante per la Privacy la possibilità di rendere pubblici e disponibili in Internet gli stipendi della Pubblica Amministrazione… speriamo solo che non se la giochi a basket!
Io vorrei dare una mano al ministro, e inizio con gli stipendi di Montecitorio, che mi paiono degni di nota:

" Il settimanale “L’Espresso” ha fatto un’inchiesta, ripresa anche dalla stampa nazionale, circa il costo di alcuni dipendenti delle Camere. A conferma che il proverbio: “se tanto dà tanto…” ci prende, e cioè che se i parlamentari guadagnano cifre considerevoli, rispetto alla media nazionale dei cittadini, anche i loro dipendenti non sono da meno. Un meccanico parlamentare ci costa 152 mila euro all’anno, molto più di un professore universitario. Mentre i barbieri di Camera e Senato ci costano solo (si fa per dire) 133 mila euro lordi all’anno, a testa, quindi con una paga maggiore di quella di un giudice. Forse che il ministro Bersani abbia utilizzato questo parametro per liberalizzare barbieri e parrucchiere? Il ragioniere della Camera ci costa 237 mila euro, sempre lordi annui, che rappresentano una paga maggiore di quella del Capo dello Stato. Fin qui la cosa rimane sul “venale” e sebbene personalmente la disapprovi, non mi ha “infastidito” allo stesso modo delle dichiarazioni fatte a suo tempo dagli ex- presidenti di Camera e Senato, Bertinotti e Marini, che hanno asserito che l’efficienza e l’altissima professionalità dei dipendenti delle camere, li collocano ai maggiori livelli europei, e che quindi la qualità si paga. "
(da MPIE)

vuoi che i tosatori non retribuiscano adeguatamente i propri simili...

avviso: visto che parliamo di pubblica amministrazione, la mancanza di commenti verrà letta come silenzio-assenso, e testimonierà che ritenete queste cifre del tutto congrue

46 commenti:

Lisa72 ha detto...

E' ora di farla finita: per quanto vuoi che sia bravo un barbiere è un barbiere, un meccanico è un meccanico è un meccanico e un ragioniere un ragioniere... se poi fosse vero il ragionamento che la qualità si paga ci sarebbe da chiedersi perchè i nostri parlamentari prendano così tanto e producano così poco........
Come mai la principale preoccupazione di chi siede su poltrone che rendono venalmente molto ben è sempre quella di difendere i propri privilegi?? Tra l'altro con un atteggiamento estremamente trasversale?

Un caro abbraccio... un po' sbuffante.... Lisa

Franca ha detto...

"... speriamo solo che non se la giochi a basket!" Questa è grandiosa...
Detto ciò, come si può essere d'accordo con certe dichiarazioni?
Ragazzi, una barba è una barba e un barbiere è un barbiere. Che potrà mai avere di tanto speciale?
Su questi argomenti è veramente ora di farla finita...

Comicomix ha detto...

Alla Brunetta dei ricchi e poveri ho sempre preferito la biondina.

Anche se a me picciono più le brune.

Quella del basket è graffiante.

Un sorriso barbiere

^_^

Joe ha detto...

Ma allora ha ragione il Senatur.... Usate i suoi 300.000 fucili caldi per
liberarvi da questa feccia romana ;-)
P.S. Se il mio barbiere meritasse uno stipendio cosi' alto io andrei a farmi tagliare i capelli una volta all'anno.

Anonimo ha detto...

ç capocomix
la battuta sulla pallacanestro,oltre che graffiante, mi pare bassa!

per il resto non so se dire complimenti per il pezzo o porc*****!!!!!

Saturninox

Davide ha detto...

si ma non è specificato se il taglio dei capelli con o senza shampoo, comunque si è leggermente caro, anche il meccanico, mi chedo perchè continuino ad andarci, nonostante i prezzi alti, forse perchè li paghiamo noi!!
Forse prima di renderli pubblici gli stipendi sarà il caso di dargli un taglio.
Ciao.

Anonimo ha detto...

Cari Amici, qui ci indignamo tutti,però, se:
- la sinistra ha PERSO
- questa destra ( uno cattivo e malizioso-io non lo sono- potrebbe definirla cialtrona e ammanicata)ha VINTO
- agli Italiani questa destra ( un altro malizioso potrebbe definirla non antipatizzante verso la mafia, interessata solo ai propri soldi e cavoli)è PIACIUTA e l'ha votata.
Allora:
-la sinistra pianga amaramente i 2 DISASTROSI anni di Prodi.
-non ci provi nemmeno a mettersi d'accordo con Berlusconi che è molto più "dritto" e la buggererà di sicuro
- cacci via tutte le MUMMIE che ha all'interno ( Presidenti e Segretari a vita che sono in attività da più di 30 anni:ebbasta, si mettano in pensione, scrivano le loro memorie, badino ai nipoti o si credono davvero che senza di loro la Sinistra e l'Italia vadano a ramengo?)
- noialtri, come i Carbonari di 180 anni, con tanta pazienza, con tanta tenacia, con tanta voglia di fare BENE, vedremo di ricominciare un'altra opposizione. I nostri trisnonni sono riuciti a cacciare Austriaci e Borboni, a spazzare via lo Stato pontificio, non riusciremo noi a mettere in minoranza questa destra inguardabile?
Ciao a tutti
Prudentissimo

Bastian Cuntrari ha detto...

Allora mi sbrigo a risponderti!
Evidentemente, alla faccia dei sindacati, il contratto di lavoro di Antonio, barbiere "dipendente" della Camera è diverso da quello di Pino, "dipendente" di "Barba e Capelli", il barbiere vicino al mercato.
Perché? Perché Antonio ha il privilegio di spuntare le onorevoli chiome?
Schifo, schifo, e a-ri-schifo!

Anonimo ha detto...

Io dico che il parlamento deve essere un posto di lavoro come un altro...in quale posto di lavoro ci si azzuffare stappare bottiglie farsi di coca...forse...senza incorrere in sanzioni?Il barbiere che facciano come gli italiani se lo prenotano!Fuori orario di lavoro naturalmente!Il ristorante quanto ci costa?Un'immensità!Mangino come gli italiani!Ma alla fine mi tocca dire SIAMO IN ITALIA!

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

Cifre assurde. Eccomi qui, sai com'è io a queste schifezze non do certo il mio assenso.

Ciao Riccardo
Daniele

The english man ha detto...

Avevo già lletto quest'articolo che è di circa 6 mesi fa se non sbaglio, mi aveva impressionato, avevo calcolato brevemente che un barbiere qualunque che fa pagare il taglio 16 euro avrebbe dovuto fare per 320 giorni l'anno poco meno di 26 clienti al giorno.... tutto questo sperando che le cifre siano al lordo delle tasse...

I c Y c I ha detto...

Commento per quella specie di ricatto che hai posto sul silenzio assenso, per restarmene fuori, appunto, dalla massa silenziosa. Purtroppo siamo tornati in mano al re dei re, un'uomo che, nell'ultimo anno della sua era, ha speso 37 ore di volo... ogni 24 ore. E questo dovrebbe bastare a mandarlo in galera senza passare dal via. Ma chi ce lo metterà mai? Non chi siede alla sua tavola, e neppure chi, accucciato ai suoi piedi, aspetta che gli tirino gli avanzi. In bocca al lupo, Italia

ivo serenthà ha detto...

Staremo a vedere se il ministro "pivot" adotterà la tolleranza zero ad ampio raggio,ho idea che gli esempi che hai citato diano l'idea di quanto sia una repubblica delle banane per molti versi,la casta in questo caso politica deve foraggiare in questi termini il personale devoto,sarà mica per cucire la bocca su fatti e misfatti da quelle parti??

La risposta al tuo commento sulla banda dei quattro,ovvero i pericolosi figuri della democrazia...

Noto con piacere che l'argomento suscita interesse,del resto a parte queste voci fuori dal coro,la sinfonia legata alla politica e all'economia produce un suono melodioso, sono stati votati democraticamente e gli intendimenti di inciuci vari erano leggibili già dalla campagna elettorale,qualche dissidente deve pur esistere,io aggiungo, fortunatamente.

L'informazione va a braccetto con la descrizione fatta,altrimenti il direttore d'orchestra tira le orecchie come preavviso e diventano pedate se l'ipotetico giornalista insiste nel scrivere ciò che gli pare,chi più,chi meno tiene famiglia o perlomeno deve sopravvivere,diventare Santoro o Travaglio sarà sempre più dura.

Buona domenica Riccardo,Ivo

riccardo gavioso ha detto...

@ lisa72: un privilegio è già antipatico, ma quando il tutto arriva a certi livelli diventa urticante.

un abbraccio e una buona domenica

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: se quella della democrazia è solo una maschera, la trasparenza diventa provocazione. Io mi vergognerei a divulgare certi dati... o l'amico ha intenzione di fornirceli farlocchi?

una buona domenica

riccardo gavioso ha detto...

@ comicomix: molto interessante, specie considerando che per qualsiasi altra professione faticano ad arrivare alla metà, anche considerando quanto poco valga il biglietto verde.

un saluto tosato :)

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: tieni conto che per tagliare la chioma sintetica del capo, ogni volta si tratta di far venir giù un esperto della Bayer ;)

una buona domenica

riccardo gavioso ha detto...

@ saturninox: non si dice: bassa... si dice: statura da statista :)

un buona domenica a te

riccardo gavioso ha detto...

@ davide: ottima battuta! ...suggerirei un taglio tattico, visto che sono di moda le ronde militari-

una buona domenica

riccardo gavioso ha detto...

@ prudentissimo: davvero valido il tuo commento. Quoto e sottoscrivo tutti i tuoi punti.

grazie per la visita

riccardo gavioso ha detto...

@ bastian cuntrari: la vita di corte ha sempre avuto i suoi notevoli vantaggi. Robespierre era un po' drastico, ma di fronte a certe cose, difficile non essere portati a rivalutarne la figura storica ;)

una buona domenica

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: mi sa che noi siamo in Italia, loro hanno occupato abusivamente il paradiso terrestre ;)

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ daniele: l'inchiesta riportata è vecchia di sei mesi. Noi ci siamo indignati un po', e loro avranno adeguato gli importi all'inflazione... quella reale, non certo quella dell'istat.

come uscirne? ...non sono per la violenza, l'ostracismo è retaggio antico... aspetto suggerimenti.

una buona domenica

riccardo gavioso ha detto...

@ theenglishman: vero è vecchiotto, ma quando ho sentito che Brunetta voleva rendere tutto pubblico, mi è venuto in mente cosa voleva rendere pubblico: mi sa che non gli conviene.

è un piacere risentirti, tutto bene?

tuttomiseria ha detto...

la nostra brunetta....mi sa che non gli conviene.... grazie rick sono stato assente per un pò Luca tra biberon e pannolini mi ha preso buona parte del tempo libero che già era scarsino, ma ti ho counque seguito anche se senza avere il tempo di commentare ,ora era espressamente richiesto e non ho voluto mancare. The English Man

riccardo gavioso ha detto...

anch'io sono alle prese con un nipotino, e mi sto divertendo come un matto. Meglio il reale che il virtuale... buona domenica :)

riccardo gavioso ha detto...

@ icyci: ho usato la stessa immagine degli avanzi per commentare il post di un amico. Posso solo dirti che ultimamente mi è quasi più odioso il cane del padrone.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ ivo: chi non è a libro paga, prova a dibattersi in una tonnara: sempre più difficile trovare buchi nelle reti.
Ottimo il giornalismo di internet e dei blog, ma ho la sensazione di un'enclave: preziosa enclave, ma pur sempre enclave.

una buona domenica

saturninox ha detto...

sicuramente per i dipendenti pubblici sapà impossibile, d'ora in avanti, continuare in atti di maleducazione come attaccare il chewin gum sotto le scrivanie! era ora!

riccardo gavioso ha detto...

questa è davvero carina :)

occhio con le battute: ormai le uniche ammesse sono quelle di bassa lega ;)

zenigada ha detto...

non so che scrivere, ma quella del silenzio assenso è geniale!...mi limiterò quindi al sottoscrivo, poco da aggiungere anzi nulla

riccardo gavioso ha detto...

grazie, e buona domenica a te

sefirot2 ha detto...

Sono veramente stipendi impressionanti. Non capisco come degli artigiani debbano percepire così tanto. Mi piacerebbe conoscere i sindacati che siedono al tavolo di concertazione con il governo per sfornare ,con grande vergogna,questi numeri. Che questi signori abbiano,quasi ,lo stesso stipendio dei parlamentari mi sembra oltraggioso. Spero,comunque,che per potere percepire la pensione non bastino soltanto due anni e mezzo di legislatura ma che ,come tutti gli altri mortali,raggiungono il mimino anagrafico e contributivo previsto dalla legge. Tutto questo sdegno non và ai lavoratori,anch'io come loro avrei accettato senza discutere simili stipendi,ma và a quei sindacati e a quel governo che hanno sottoscritto contratti così immorali nei confronti di tutti gli altri artigiani che per molto,molto meno rischiano giornalmente il fallimento e/o chiusura dei propri negozi. sefirot2

riccardo gavioso ha detto...

giusto per far capire che la trasparenza è una gran bella cosa, ma prima bisognerebbe mettere le cose a posto, poi uno se la può anche permettere. Concordo anche sul fatto che se uno ti copre d'oro, difficile dire "no grazie", anche se per avere quei posti credo bisogna avere dalla propria tutti i santi del paradiso.

pcdazero ha detto...

La qualità si paga !!! ... Triste. Una giustificazione molto triste :-(

riccardo gavioso ha detto...

specie guardando da chi arriva :(

una buona domenica

annuska ha detto...

Beh non mi sembra tanto strano.Non vorrete per caso paragonare i vostri barbieri,meccanici.ragionieri ecc, con quelli della casta? I vostri tagli di peli con i loro? E poi le risorse ci sono, per pagare questi stipendi cosi' meritati sono stati assunti qualche milione di precari a 400-500 euro mensili (e vi sembran pochi?) Chi puo' dirci niente se poi li mandiamo vaffanc....

riccardo gavioso ha detto...

porta pazienza, ho questo vizio di cercare il pelo nell'uovo ;) e poi devi tener conto che per curare il pelo del capo, hanno dovuto assumere il miglior esperto al mondo di materie plastiche soffiandolo alla Bayer :)

buona domenica

riciard ha detto...

cifre congruissime, niente da dire... ah, dimenticavo, mi ha fatto piacere conoscerti, ti saluto che vado a mettere una bomba. Poi, se ti va di passare a portare qualche arancia, mi piacciono molto, davvero. "Chi va dicendo in giro che odio il mio lavoro, non sa con quanto amore mi dedico al tritolo" (De Andrè;)

riccardo gavioso ha detto...

grande citazione: era davvero un bel ballo mascherato. Se mai vengono a prenderti, mi sa che ci ritroviamo come il Conte di Montecristo e l'abate Faria ;)

Simona ha detto...

ma vuoi mettere che responsabilità ha il barbiere di Berlusconi rispetto ad un giudice? ;-))))

Anonimo ha detto...

sicuramente a questi tizi fa comodo che gli piove lo stipendio così consistente la responsabilità è di chi l'ha quantificato daccordo con i SINDACATI spero e credo almeno per cui si spiega che quando si devono chiudere i contratti per gli ignobili e comuni cittadini quei cani delle sigle con i loro padroni del governo la tirano per anni sbrindellando l'osso !!!! sono stanca e demoralizzata son troppi anni che dura la cuccagna !!!!

riccardo gavioso ha detto...

@ simona: hai ragione, tanto per iniziare, deve essere uno dei massimi esperti mondiali in chimica.

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: tanto per incoraggiare, temo durerà ancora ;)

grazie della visita

I c Y c I ha detto...

Siamo in mano ad un uomo che ci chiama con un epiteto che, francamente, non mi sento di rivolgere a nessuno, anche se candidati ce ne sono. Noi siamo consumatori... consumatori... CONSUMATORI!
Mi spiace, non volevo essere offensivo ma sono stato spinto da
questo campione di umanità, che ci tratta e pensa alla stregua di un campione Parmalat...

Per il cane... un cane è un cane, non possiamo aspettarci che sappia "contare" ma "sorge-sbontanea-una-domanda" direbbe qualcuno: MA di che razza è sto cane?

PS- Se ti va di contribuire, sto cominciando un nuovo filoncino sul mio blog, che riguarda, appunto Pirluscà e e i quaranta ladrùn!

riccardo gavioso ha detto...

@ icyci: potremmo restituirgli l'epiteto... in fondo anche loro hanno quasi finito di consumare le risorse di questo paese e la nostra pazienza.

faccio un salto a vedere

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!