(il postino delle ventuno) - giusto riconoscere i meriti del governo!

come non apprezzare la coerenza dell’azione dell’esecutivo in Campania e le infinite possibilità che la nostra bella lingua ci offre da quando Sandro Bondi è Ministro della Cultura:

Manganelli contro i Casalesi


contro i Chiaianesi, manganelli

38 commenti:

riccardo gavioso ha detto...

pensavate che dopo aver incontrato Uolter, mi fossi convinto a saltare sul carro del vincitore... ;)

sorry :)

babilonia61 ha detto...

Resto sempre attonito da notizie come queste. Ti confesso, non sò proprio cosa pensare. Buona serata. Rino

riccardo gavioso ha detto...

forse dovremmo pensare un po' meno noi, e dovrebbero iniziare a pensare un po' più loro.

una buona serata a te

riciard ha detto...

i bellissimi segreti della lingua italica ;)

riccardo gavioso ha detto...

bisogna applicarsi, consci dei propri limiti: e senza ambire al lauro che spetta di diritto a Bondi, fare il possibile per arrivare almeno al rosmarino ;)

una buona serata Riciard

guerrillaradio ha detto...

cosa dicevano i latini???

Nomen Omen, "il nome è un presagio".

riccardo gavioso ha detto...

non vale: me la ero tenuta di scorta per i commenti :(

comunque qualcosa mi dice che avranno più fortuna i manganelli a Chiaiano, che Manganelli a Casal di Principe

saturninox ha detto...

beh.. alla polizia è stato facile.. ma per i Carabinieri Trovare un generale Ricino sarà più complicato!

riccardo gavioso ha detto...

Gianni Alemanno Ministro dell'Agricoltura molto apprezzato anche dalla sinistra che ama il biologico: sua la proposta di legge europea per il riconoscimento dell'olio di ricino Doc imbottigliato all'origine, senza conservanti e con un somministratore graduato, forse un tenente degli arditi forse un maresciallo dei carabinieri. Come Buontempo, Alemanno è di quella destra così sociale che sembra quasi di sinistra: ecologista convinto, ha allo studio un remake della Marcia su Roma con autoveicoli elettrici. (Michele Serra)

la potenza di Google si ferma ad un maresciallo ;)

doc63 ha detto...

né commentano anche i TG in Rep.Ceca,piuttosto allibiti di come ció possa essere reale,qualcuno pensa che sia una messa in scena,tanto é assurda la storia :-(

riccardo gavioso ha detto...

bello vivere in un paese in cui si dubita che le storie assurde possano essere reali...

un saluto, con un pizzico d'invidia ;)

Joe ha detto...

Lessi un articolo qualche mese fa in cui l'autore riferiva di avere scoperto come molti cognomi influenzassero la scelta professionale degli individui.
Il signor Pesci faceva il pescatore,
Mattome il muratore ecc. Mi ricordo delle tende da campeggio della famiglia Passalacqua e la compagnia di vernici e colori Celestino Rossi.
Per Manganelli la tesi e' ultra provata....

angelo ha detto...

Il motto di Berlusconi è sempre stato "Forte con i deboli, debole con i forti", e anche questo è stato fatto proprio da Veltroni. Quindi forte con i nomadi e gli emigrati, debole con Vaticano e Onu, forte con gli abitanti della Campania, debole con la camorra, forte con gli automobilisti indisciplinati e i tossicodipendenti e debole con la criminalità finanziaria...

Betty ha detto...

Sei spettacolare come sempre!!
Purtroppo hai ragione, sono loro che dovrebbero iniziare a riflettere un po'di più...così forse si spaventerebbero a vedere l'immagine di sè che, appunto, riflettono.

Bastian Cuntrari ha detto...

Meno male!
Credevo di essere arrivata tardi con la citazione latina, quando ho letto il commento di Guerrillaradio.
E invece no!
Beccati quest'altra:
Sunt saepe nomina segmina fati, i nomi sono spesso segni del destino.

Ti abbraccio.

Martina Buckley ha detto...

un bel nome celodurista, perfetto per il nuovo sistema. giuro che non ne ero a conoscenza. riccardo come farei senza il tuo blog... :D

michele ha detto...

ma non era meglio il Divino Otelma come ministro della Cultura?

Franca ha detto...

Più coerenti di così!
Manganelli: un nome, un programma...

angelo ha detto...

Michele, ma hai fatto caso a come Bondi assomigli a Otelma?

O viceversa? Una identità è per il lavoro, l'altra per lo svago.

flo ha detto...

Sembra veramente una beffa il caso del capo della polizia di nome Manganelli... il prossimo come si chiamerà, Beretta?

michele ha detto...

@ Angelo

non confondiamo!
il divino Otelma non scrive poesie belle come quelle di Bondi!!!


(si, il paragone era voluto! :-)

zefirina ha detto...

sei un mitooooooooooo

HAVEADREAM ha detto...

Ciao Riccardo,
ti ringrazio per il gradito commento e ricambio il link.
Rispondo solo ora ma, come avrai notato, il blog era proprio fermo perchè mi trovavo in pellegrinaggio professionale nella patria del nostro amato Papa.

Devo dire che un pò mi mancava l'Italia, la Carfagna, la sua puzza e soprattutto il soave e stimolante rotear di...manganelli.

Certo, mi sento un pò come il Sigismondo de "La vita è sogno", tra il rincoglionito perchè penso di essermi svegliato nel posto sbagliato, oppure perchè ho dormito finora ad occhi aperti.
Buona la seconda che ho detto, mi sa..ma c'è chi sta peggio di me:
è il caso dei tanti che vedono in una parata militare i valori di questa Italia: più che nel teatro barocco di Calderon De La Barca, li vedrei benissimo con le maschere tragiche del teatro di Eschilo.
Senza offesa per le maschere, è sottinteso..

Ciao
Salvatore

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: le regole hanno bisogno di eccezioni: il cognome più diffuso in Italia è "Rossi" :(

riccardo gavioso ha detto...

@ angelo: la statura morale è quella che è, però dobbiamo smettere di attaccarlo sui difetti fisici... :)

riccardo gavioso ha detto...

@ betty: se non ricordo male, i vampiri non si riflettono negli specchi...

... e tu sei troppo generosa!!! Un caro saluto :)

riccardo gavioso ha detto...

@ bastian cuntrari: “Quousque tandem abutere, Silviolo, patientia nostra?”

un abbraccius macheronicus :)

riccardo gavioso ha detto...

@ martina: temo staresti molto meglio, ma dopo un po' l'italico bestiario ti mancherebbe :)

riccardo gavioso ha detto...

@ michele: in effetti, il Divino mi pare persona decisamente più seria: non risulta abbia mai dedicato poesie al Berlusca.

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: hanno vinto proprio perchè non lasciano nulla al caso

riccardo gavioso ha detto...

@ angelo: separati dalla nascita, riuniti dalla cultura ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ flo: fossi uno dei molti italiani che di cognome fanno "Testa", sarei seriamente preoccupato :)

riccardo gavioso ha detto...

@ zefirina: sono troppo bravi loro... io mi limito ad usare l'evidenziatore ;)

un abbraccio

Joe ha detto...

2.28 Ma su che fuso orario sei? ;-)

riccardo gavioso ha detto...

@ haveadream: bentornato!
In effetti, quando sei via l'Italia manca, poi una volta tornato e bevuto un buon caffè, non ti ricordi più cosa ti mancava :)

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: quello dei nottambuli incalliti :)

una buona serata a te

Joe ha detto...

A te buon riposo....

stellavale ha detto...

Bellissima veramente questa!

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!