la vignetta di Giulio Laurenzi: Obama


purtroppo l'amico Giulio Laurenzi, per motivi personali, ha interrotto la pubblicazione sul blog delle sue meravigliose vignette, che continueranno a vedere la luce tutti i giorni sul Quotidiano della Basilicata e, tutti i lunedì, sul Quotidiano della Satira.

Augurandomi che il suo blog riprenda l'attività al più presto, sono lieto di ospitare la sua magica matita e lo ringrazio di cuore per questa opportunità.

Ciao Giulio, grazie!

11 commenti:

suburbia ha detto...

La vignetta e' bella anche per quello che rappresenta.
Vorra' dire che passiamo di qui a vederle.
ciao e buona giornata

Sora Lucia ha detto...

Ammazza che ber disegno!
Si nun le mette più sur blogghe, puro io venghi qua a vedelle...

Crocco1830 ha detto...

Potremo comunque goderci belle vignette come questa, seppure non nel suo personale blog.

Franca ha detto...

Dispiace sempre quando un blog chiude...

isline ha detto...

Non so se aspettarimi da Obama quello che la gente gli attribuisce...

riccardo gavioso ha detto...

@ suburbia: ricordo a tutti che sul sito di Giulio è possibile sottoscrivere la newsletter e riceverle via mail.

una buona serata anche a te

riccardo gavioso ha detto...

@ sora lucia: grande talento quello dell'amico Giulio!

grazie della visita, e auguri per il tuo divertentissimo blog

riccardo gavioso ha detto...

@ crocco1830: spero sia solo una pausa e che il suo blog possa ricominciare a regalarci sorrisi.

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: purtroppo ne ho visti chiudere parecchi in questo periodo, e quando un blog è diventato un punto di riferimento per molti, il dispiacere è doppio.

riccardo gavioso ha detto...

@ isline: impossibile rispondere, se non con le indovinatissime parole dell'amico Crocco1830: " Credo sarà qualcosa di meglio del meno peggio".

attila ha detto...

Madonnnna prima la chiamavo l'immacolata coercizione, ora non vorrei diventasse l'abbronzata coercizione........

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!