(il postino delle sei) - povero ministro Scajola, sempre pieno di rompicoglioni


il ministro Scajola, l’uomo che di Marco Biagi disse: “ Un rompicoglioni che voleva il rinnovo del contratto di consulenza ", ora dichiara che sulla vicenda Thyssen è difficile credere a un omicidio volontario. E certo non sarò io a spiegare al ministro che rifinisce soffitti e pareti della classe imprenditoriale che cosa significhi “dolo eventuale”, certo che dovrei già sudare le famose sette camicie per farlo capire al suo collega della Giustizia. Altrettanto certo è che in una democrazia non fittizia il ministro per lo sviluppo economico dovrebbe mantenersi equidistante da chi lo stesso intraprende e da chi lo realizza, come dovrebbe comprendere che non vi può essere sviluppo, ma solo sfruttamento, senza sicurezza nei luoghi di lavoro.

Però…

Però comprendo appieno le difficoltà del ministro: com’è possibile preferire a quelle brave persone di Confindustria, sfarzosamente paludate dai loro amici e sodali stilisti, generosi e ospitali, la compagnia di gente rozza, capace di vestirsi con improbabili magliette di cotone su cui campeggiano i volti dei loro cari. Gente triste e rumorosa, capace di applaudire in un’aula di tribunale, capace di piangere in un’aula di tribunale… gente da Maria De Filippi, diciamocelo, non certo da Emma Marcegaglia. Gente a tal punto ossessionata da manie di protagonismo da buttarsi nel fuoco, o da convincere qualcuno a farlo per assicurare loro un quarto d’ora di notorietà televisiva che potevano facilmente ottenere con una comparsata a “La corrida” . Dei rompicoglioni insomma, tanto per usare il lessico che lei predilige .

Quindi comprendo appieno le sue difficoltà, e credo che lei farà altrettanto con le mie: ma se la madre dei cretini è sempre incinta, dove sta scritto che i suoi figli si sentano perennemente in dovere di dispensarci le loro “opinioni”?

39 commenti:

Uhurunausalama ha detto...

Hai detto tutto tu Riccardo..
che ne dici;proponiamo a sta gente qua,scazzola & co., un bel reality:mettiamo loro in una fabbrica,magari senza protezioni,dove ogni giorno è una sfida per salvarsi la pelle e vediamo un pò che fanno;ovviamente manteniamo il meccanismo delle nomination per l'operaio peggiore,che incasina tutto e magari fa scoppiare un incendio(perchè è colpa sempre dell'operaio) e ovviamente le prove settimanali;che so:passare attraverso un incendio scaturito da un corto circuito,chi si lancia meglio da un'impalcatura senza protezioni,proprio come nella vita reale...è questo no il messaggio dei reality...

Blogger ha detto...

L'immagine è di uno Scajola sale?
Immagino, persona arida a dir poco.

Blogger

Lisa72 ha detto...

Non guardando più la tv mi capita di ascoltare la radio: son due giorni che gira questa campagna http://www.inail.it/Portale/appmanager/portale/desktop?_nfpb=true&_pageLabel=PAGE_COMUNICA&nextPage=Campagne/2008/Attenzione_ai_comportamenti_sicuri_-_2008/index.jsp ma forse vale solo per gli altri e l'attenzione non la devono fare i proprietari e chi deve vigilare su di essi... :(
Un caro saluto, Lisa

Comicomix ha detto...

Ma non è che stai diventando un po' troppo comprensivo? ;-)

C.

Pietro ha detto...

scajola, un nome,un areoporto a due passi da casa...

Bruno ha detto...

mi si è stretto lo stomaco a leggere questo post... un misto tra rabbia, nervoso e sensazione di vomito.........mi domando quanto dovremmo ancora aspettare affinche' un cambio generazionale, di idee, di PERSONE in maiuscolo avvenga??????

Joe ha detto...

Continuare a stupirvi dei vostri leaders. Io li trovo invece molto consistenti e prevedibili. Questo poi si e' fatto fare un volo personale settimanale a spese degli italiani che lo porta in un aeroporto abbandonato, ma vicino a casa sua. Cosa pensavate che fosse: Muzio Scevola?

Tizy ha detto...

Non saprei aggiungere altro, come sempre diretto, inappuntabile e fantastico!
Un abbraccio Tiziana

Martina Buckley ha detto...

Splendido pezzo, Riccardo, emotivo ma esplanatorio. Io che non leggo gli organi ufficiali delle notizie italiane più da tempo, continuo a soprendermi ogni volta che apprendo delle nuove mirabili avventure dei componenti del governo di berluscolandia.
Che aggiungere? Nulla. Continuerò a sorprendermi e mi va bene così, perché vuol dire che non mi sono adattata al cinismo e all'arroganza di chi è al potere in quel paese che ho lasciato quasi 18 anni fa.
Non finirà mai...

tommi ha detto...

post molto raffinato. e non dimentichiamoci che, colposamente o dolosamente, scajola è coinvolto anche in un altro processo svoltosi in questi giorni. SCUOLA DIAZ.
come ha detto oggi travaglio nell'incontro con noi studenti di scienze politiche a milano, aspettiamo di leggere le motivazioni della sentenza di assoluzione dei mandanti della diaz. Ossia di scajola. nel frattempo ci consoliamo, e non poco, della rinvio per omicidio volontario di quei farabutti della thyssen. lasciare gli estintori vuoti è indiretto?
tommi

riccardo gavioso ha detto...

@ uhurunausalama: l'idea è ottima, anche se una qualsiasi giornata di qualcuno di noi a certa gente potrebbe sembrare una scuola di sopravvivenza ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ blogger: il problema è che dopo che apre bocca di gesso ci restiamo noi ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ lisa72: sicuramente le campagne di sensibilizzazione sono un'ottima cosa, ma un rinvio ha giudizio come quello di cui si parla può fare infinitamente di più e non costa neppure un euro ;)

un abbraccio

riccardo gavioso ha detto...

@ comicomix: incendiari da giovani e pompieri da vecchi... ma da queste parte spesso gli estintori sono scarichi, e mi toccherà fare l'incendiario pure da vecchio ;)

p.s. tra un paio di giorni dovrei finalmente essere in grado di mantenere una promessa... UPS permettendo

una buona serata a tutti voi

riccardo gavioso ha detto...

@ pietro: vero, bravo! ...me ne ero dimenticato ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ bruno: spero poco perchè il mio livello di sopportazione ha già raggiunto l'orlo del bicchiere.

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: c'è una sola cosa che continua a stupirmi: la sfrontatezza :(

riccardo gavioso ha detto...

@ tizy: troppo generosa... come sempre ringrazio di cuore :)

riccardo gavioso ha detto...

@ martina: hai detto bene, cara amica: fin che manteniamo la capacità di sorprenderci forse non tutto è perduto.

riccardo gavioso ha detto...

@ tommy: grazie Tommy per aver rimediato ad un'altra dimenticanza: la scuola Diaz. Aspettiamo di leggere le motivazioni, ma questa vergognosa sentenza non contribuirà certo ad evitare il ripetersi di fatti che ci avvicinano alla Birmania.

annuska ha detto...

Perche' oltre che ai suoi commenti non rinunciamo proprio a lui? Come sempre sei memorabile!

riccardo gavioso ha detto...

sei troppo generosa :)

in ogni caso, se qualcuno me lo fa trovare in polvere, io l'impasto volentieri ;)

annuska ha detto...

non e' il caso,e' meglio disperderlo,altrimenti potrebbe fare altri danni

riciard ha detto...

nel tredicesimo comandamento, non ancora rivelato, e affidato totalmente all'Italia dal buon signore...

riccardo gavioso ha detto...

il tredicesimo comandamento... non sono superstizioso, e mi sa che potrebbe portare bene ;)

nemesi2 ha detto...

Scajola paladino di confspeculazione e della mal'industria italiana...

riccardo gavioso ha detto...

più che paladino direi pupo ;)

nemesi2 ha detto...

pupo del puparo. ma quante P ci sono? :)

riccardo gavioso ha detto...

troppppppppppppppppppppppppe :)

adriano49 ha detto...

Il caro Bertolt Brecht disse" Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente."

riccardo gavioso ha detto...

bellissima questa citazione di Brecht che non conoscevo... purtroppo dalle nostre parti ci sono in ballo ben più che "tre soldi" ;)

pierpaolobasso ha detto...

Il problema non è il ministro come istituzione; ma l'uomo Scaiola che a l'istinto del servo verso padroni e potenti.

riccardo gavioso ha detto...

un misero baccelliere ( nell’ordinamento cavalleresco medievale, giovane che compiva il noviziato presso un signore prima di essere nominato Cavaliere) ;)

GG ha detto...

Scajola. Sembra il nome di una malattia.

"Dottore, mi prude il pisello. Cos'ho?"
"Faccia vedere... [guarda] bleearghhh, si copra, si copra! è la scàjola!"

(cit.)

Franca ha detto...

Perchè ci sono uomini che perdono sempre l'occasione per stare zitti?

stellavale ha detto...

Ecco, noi non ne sentiremmo il bisogno....

riccardo gavioso ha detto...

@ gg: come malattia sembra si dà un gran da fare per essere più letale possibile ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: davvero un ottimo commento, e Scajola è decisamente recidivo.

riccardo gavioso ha detto...

@ stellavale: se continua a dispensarci perle di saggezza e col nome che si ritrova, facile che, prima o poi, trovi qualcuno che l'appiccica al muro ;)

un abbraccio

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!