mi vergogno... e mi vergogno molto!


ebbene mi vergogno.

E mi vergogno profondamente di questa foto.

Mi vergogno dei molti che avranno liquidato con sprezzo la questione dicendo che probabilmente nel suo paese era abituata a dormire per terra e nella polvere. Mi vergogno dei tanti che l’hanno vista, e del fatto che nessuno si sia sentito in dovere di appoggiarle una mano sulla spalla come si è soliti fare quando si vede un essere umano che soffre o si abbandona alla disperazione. Mi vergogno dei troppi che l’hanno sfruttata su una strada e sulla strada l’hanno ributtata come un mozzicone di sigaretta. E mi vergogno di quelli che pensano di poter risolvere il problema degli sfruttati buttando in cella gli sfruttati invece degli sfruttatori. Di quelli che continuano a mungere la terra da cui proviene quella povera ragazza ottenendo di riempirsi le tasche di soldi, e i marciapiedi di gingilli a cui restituire una parte irrisoria di quei soldi maledetti.
E mi vergogno, anche e soprattutto, di coloro che mi appiccicheranno l’etichetta di buonista, che addosso a me suona stonata come quella di persona sensibile addosso a quelli che lo faranno, mentre è una semplice questione di giustizia.

E vi invito a lasciare un segno in fondo a questo post, che resti a piccola compensazione di un gesto di umanità che nessuno si è sentito in dovere di compiere.

165 commenti:

Anonimo ha detto...

Bisogna avere una coscienza per vergognarsi.

Riverinflood ha detto...

Già stamattina ho commentato sullo stesso argomento. Che segno vuoi che si lasci. Non basta il dolersi. È già l'immagine, da sola, un segno, il segno della profonda oscurità dove tutti siamo caduti, anche gli innocenti.

Martina Buckley ha detto...

Caro Riccardo
la storia di questa ragazza non la conosco ma la immagino. E mi vergogno anch'io di questa foto. Perché rappresenta la nostra società iperconsumistica dell'usa e getta, che non ha tempo per fermarsi e tendere una mano. A nessuno.
Non è il fatto di essere buonisti. È il fatto di rimettere a posto le priorità. Che purtroppo oggi metono al primo posto l'acquisto della SUV, seguito a ruota dalle vacanze al mare (possibilmente dispendiose) e dai vestiti griffati da indossare in ufficio.
Ma sai come la penso. Sai quanto mi nausei il sistema sociale post-moderno in cui viviamo.
Grazie per queste righe da te pubblicate, mi hanno risvegliato dal torpore e costretto a ritagliarmi due minuti per commentare.
Un abbraccio.

Anonimo ha detto...

Penso e credo che siamo in un periodo di decadenza, ma non vedo il fondo da toccare per poter risalire.
Mi resta la speranza che qualcosa cambi partendo da me e dalle mie azioni.

un triste saluto

Stefano

Comicomix ha detto...

Purtroppo, un'immagine del genere non è commentabile.

Fa solo incazzare.

:-(

Manu ha detto...

Quelli che dicono di avere la coscienza pulita è perchè non l'hanno mai usata..

Uhuru na usalama ha detto...

L'indifferenza è uno dei mali che attanaglia la nostra (in)civiltà!
Non riesco a dire altro se non che mi unisco a te nel manifestare la mia profonda vergogna!

Peppino ha detto...

Ho letto con profondo interesse il tuo articolo. L'indifferenza alla sofferenza altrui è terribile.

Galatea ha detto...

Sì, purtroppo non mi viene in mente altro che vergognarmi pure io. IL guaio è che siamo in pochi e diventiamo sempre meno.

Anonimo ha detto...

mi vergogno...e mi vergogmo molto non per l'indifferenza e l'egoismo degli degli altri
ma per quello che avrei potuto fare , che non ho fatto e non faccio ;
il tuo commento è stato come una scossa che mi ha risvegliato dallo stato di falso benessere in cui crediamo di vivere.-

Tizy ha detto...

Mi vergogno ogni volta che non riesco a far di più di quello che vorrei,mi vergogno perchè i miei sorrisi alle volte mi sembrano così insufficienti difronte a tanta sofferenza di fronte alle storie cariche di amarezza, tristi e senza un'apparente speranza.
Questa storia non la conoscevo, ma è simile a quella di tante altre che sono solo quelle donne guardate male di giorno, ma cercate con libidine nel buio della notte.
Con sincera stima, Tiziana

Anonimo ha detto...

La foto è sciocccante ma forse è sicuramente più scioccante l'ipocrisia di tutte quelle persone che accettano di vedere le schiave del sesso, sui marciapiedi di tutte le città.....

nonhovoglia ha detto...

Non ho parole. Ma forse sarebbe meglio non pubblicare questa foto. Solo la descrizione sarebbe sufficiente. Cerchiamo di proteggere la dignita di quella ragazza.

Alberto ha detto...

Ho 60 anni e sono invalido(Non DIVERSAMENTE ABILE,perchè,tranne la possibilità di camminare,ho mantenuto tutte le mie vecchie abilità e non ne ho sviluppate di diverse).
Quando ero più giovane non esisteva internet e quindi non potevamo esprimere sdegno e solidarietà premendo tasti dalla sedia.
La solidarietà era "sul campo".
Molti di noi alzavano le chiappe e si davano da fare,l'esprimere sdegnati i sensi di solidarietà lo lasciavamo fare ai politici.
Se qualcuno che si vergona e si indigna,lo fa solo per la foto e non anche perchè non ha fatto niente per impedire gli obbrobri vari,allora fa proprio bene a vergognarsi.

Betty ha detto...

Mi vergogno anche io...e mi vergogno anche di non essere capace di far capire ai tanti che mi dicono "in fondo se lo sono volute loro, sanno benissimo cosa vengono a fare" che in realtà non è così e che alla fine in questo caso è la crescita della domanda che fa salire l'offerta, e loro sono solo povere vittime della nostra ipocrisia.
Buona serata, un sorriso timido :$

Lisa72 ha detto...

... che dire Riccardo? Mi vergogno!
Mi vergogno tantissimo di sentire i commenti al mare di quelli che dicono che è giusto che vengano arrestate e rimpatriate però non sento nessuno criticare il bravo padre di famiglia che va a puttane e poi va a fare il moralista!!!!
Un abbraccio, Lisa
ps: volevo chiederti se ti fosse arrivata una mia email con un numero ti telefono ^_^

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: e se abbiamo la fortuna di averla, di questi tempi, vediamo di tenercela ben stretta.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ riverinflood: hai ragione, è una foto che da sola assurge a icona della sofferenza e dell'indifferenza.

una buona estate

riccardo gavioso ha detto...

@ martina: grazie a te Martina.
Una prostituta di colore, buttata su di un marciapiede o in una cella di sicurezza per aver urlato la propria frustrazione. In ogni caso sfruttata, usata, gettata, da quelli che non la vogliono, ma a cui spesso fa molto comodo.

un abbraccio a Te, e una buona estate

riccardo gavioso ha detto...

@ stefano: neppure io vedo il fondo, ed è forte il sospetto che si allontani di giorno in giorno. Ma riflettiamo sul tuo invito, e ricominciamo da noi...

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ comicomix: un'immagine che credo, e spero, resterà nella memoria di molti, e che troppi hanno già cancellato...

riccardo gavioso ha detto...

@ manu: è un mondo in cui bisogna sporcarsi le mani e la coscienza, per riscoprire ogni giorno di averle e di poterle usare.

riccardo gavioso ha detto...

@ Uhuru na usalama: curioso come nell'era dell'informazione globale, sia proprio l'indifferenza a prendere il sopravvento. E la cosa non depone certo in favore della qualità dell'informazione stessa...

una buona estate

riccardo gavioso ha detto...

@ peppino: spesso proprio l'indifferenza è la vera sofferenza... una ferita che non rimargina.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ galatea: hai ragione, siamo in pochi, ma non così pochi come a volte ci sembra di essere...

grazie per la visita

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: chi ha la capacità di scrivere quello che hai scritto è una persona grande!

ti ringrazio di cuore

riccardo gavioso ha detto...

@ tizy: vorremmo restassero al loro paese, ma ci fanno molto comodo al lato delle nostre strade. Hai molto ben colto... come sempre.

ti ringrazio, un abbraccio e una buona estate

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: ormai l'ipocrisia regna sovrana, e fa le sue vittime...

riccardo gavioso ha detto...

@ nonhovoglia: io credo che l'immagine abbia una forza d'urto che le parole spesso non possiedono. E te lo dice chi è abituato a trafficare in parole, e a cui farebbe piacere pensare il contrario.
Io stesso, tra qualche giorno ricorderò bene la foto, e faticherò a ricordare le mie stesse parole.

riccardo gavioso ha detto...

@ alberto: perdonami, ma credo che ognuno di noi debba lottare con i mezzi che ha avuto in sorte e con le reali possibilità che ha. Tanto di cappello per quelli che vanno sul campo, come ho scritto più volte, ma la stessa stima per gli amici che scrivono a mi aiutano a riflettere.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ betty: non è certo tua l'incapacità di spiegare, è loro l'ostinazione a non voler comprendere, come vedrai dai commenti che inserirò.

un sorriso a Te, e una buona estate

Tanuccio ha detto...

Il fattaccio è successo nella città in cui vivo e posso dire che questo mi fa vergognare di più...
In genere Parma è stata sempre una città tollerante e tranquilla, ma negli ultimi anni abbiamo visto amunetare una sorte di intolleranza latente che poi porta a quello che tutti abbiamo visto.

Martina Buckley ha detto...

Ho appena letto la notizia... non ho parole... :(

riccardo gavioso ha detto...

@ lisa72: in effetti domani passerò una giornata in spiaggia e già temo si sentire cose tipo di quelle che riporti.
Ti ringrazio per la mail e ti risponderò al più presto, ma abbiamo deciso di rimanere in zona, con qualche puntatina in Liguria.

un abbraccio e una buona estate a tutti voi

riccardo gavioso ha detto...

@ tanuccio: in effetti ho pensato la stessa cosa, proprio perchè ho sempre immaginato certe zone d'Italia come ad un arcipelago di tolleranza e un esempio per altre. E credo che il mio e il tuo stupore, in fondo, siano il segno che in buona parte non ci inganniamo, anche se bisognerà lavorare duro per non ricadere in una triste omologazione...

una buona estate

riccardo gavioso ha detto...

@ martina: comprendo e ti ringrazio

fiammifero ha detto...

oltre alla vergogna,io mi indigno per quanti si ritengono "animalisti" e mettono in secondo ordine l'uomo;

mi vergogno e mi indigno per tutti quelli che si riempiono la bocca di "valori" ma pensano solo a quelli bollati;

mi vergogno e mi indigno per tutti quelli che si vantano e vogliono imporre le "radici cristiane" pensando che siano alberi;

mi vergogno,mi indigno e mi incazzo contro il potere che considera l'uomo carne da macello per i sui sporchi interessi ed intrallazzi;

mi vergogno e mi indigno per tutti quelli che si riempiono la bocca di lotta alla mafia e sono omertosi di natura.

Mi indigno !!!!!

riccardo gavioso ha detto...

hai ragione, la vergogna è un sentimento più personale, l'indignazione ha una valenza più politica. Ecco perchè, coi mala tempora che corrono, ho scelto la vergogna, ma sono davvero lieto di riuscire a trovare persone che come te sono ancora capaci d'indignarsi (e con le ottime motivazioni che hai elencato)...

una buona estate

fiammifero ha detto...

grazie,se fosse per me all'indignazione seguirebbe un bel "repulisti" ma non mi posso permettere ancora il lusso perchè devo "svezzare" i miei figli-apprendisti;-) vergogna è rubare,uccidere,stuprare,spacciare,frodare,ingannare l'indignazione è virtù !

legalita ha detto...

Informatevi prima di parlare, che cosa dovevano fare i vigili? Legarla a letto??? Ubriaca, aveva aggredito dei ragazzi che erano andati lì per cazzeggiare con le prostitute, dopo il ferimento di uno di essi è stata arrestata, in primis per vedere se era malata di AIDS; Provate ad offrire un posto di lavoro ad 900 - 1000 euro al mese a queste "signore" vedete cosa vi risponderanno, portano in Itala degrado e malattie mortali, delinquenza e malessere ma la cosa più grave e che ogni tanto sbuca fuori il buonista che le difende, se ci tenete tanto prendetevele a casa vostra.

riccardo gavioso ha detto...

certamente la farei entrare a casa mia, e mai lo farei con uno come te... ;)

tempimoderni ha detto...

ma dei clienti di queste persone non parli?non sono proprio loro a chiedere di farlo senza preservativo?

pierpaolobasso ha detto...

Legalizzarla sto c..o di prostituzione?? Non sarebbe il male minore per tutti???

sabrinam ha detto...

ciao, scusa, ho visto la foto, ma chi è quella ragazza? di dove è?

legalita ha detto...

è una prostituta che ha aggredito dei ragazzi

sabrinam ha detto...

scusa, io vedo una foto cosi, puo essere: 1. un fotomontaggio 2. una ragazza stuprata 3.una ragazza ubriaca 4. una ragazza che si è fatta di droga 5. una barbona 6. una prostituta 7. una ragazza che le va di dormire per terra 8. una ragazza sfortunata.... che ne so. chiedevo

legalita ha detto...

ti ho solo risposto

sabrinam ha detto...

dalla risposta sembrava ironica e paradossale..

riccardo gavioso ha detto...

vediamo di documentarci un attimo prima di dar sfogo al vostro bieco razzismo... ;)

[parma.repubblica.it]

sabrinam ha detto...

avevo frainteso...

riccardo gavioso ha detto...

nessun problema, non ce l'avevo con te...

sefirot2 ha detto...

Ho già visto questa foto in altro post. Posso ribadire la tristezza e il senso di impotenza che la stessa suscita. Nessuno di noi vorrebbe trovarsi in quella situazione. Il solo pensiero è agghiacciante. Chiunque tu sia un abbraccio solidale e fraterno.

riccardo gavioso ha detto...

in questo periodo sono un po' assente, e non mi sono reso conto che qualcuno avesse già inserito la foto. Ma mi ha fatto bene scrivere questo breve post, e mi fa bene leggere commenti come il tuo... trovo che ci restituiscano qualcosa della nostra umanità.

ricambio col cuore il tuo abbraccio, e ti auguro una buona estate

legalita ha detto...

in realta della faccenda a te importa poco, sapevi benissimo della foto, il fatto è che a te interessa SOLAMENTE portare gente nel tuo blogghino.

riccardo gavioso ha detto...

comprendo che sia seccante uscire la sera e notare che qualche schiava manchi al tuo harem... ;)

sabrinam ha detto...

scusa, ma come fa a trasmetterti una foto un pensiero cosi tragico se non conosci la storia di questa ragazza? potrebbe essere si, una poveretta, una ragazza stuprata, lasciata li nell'indifferenza di tutti, o potrebbere essere una ragazza che dopo un festino in spiaggia a base di coca e alcol si sia addormentata li... perchè hai optato per la prima?

legalita ha detto...

ma che t'abbracci??? Una prostituta con l'aiz?

sabrinam ha detto...

scusa, avevo letto con superficialità non avevo visto il passaggio che fosse una prostituta...

pierpaolobasso ha detto...

Rispondo con le medesime parole che ho inserito, in commento a un post analogo.

Sono lontano da ogni ideologia; ma la foto è il racconto del post, Mi fanno indignare, non si può far parte di un popolo che, non a più rispetto dei diritti umani.

pierpaolobasso ha detto...

Se penso che proprio un'ora fà, ho dedicato una poesia, alle madri.

forse sono Io, che non capisco più il mondo.

legalita ha detto...

è il mondo a non capire te visto che in un periodo ci sono 75 errori

pierpaolobasso ha detto...

Io ammetto di essere un ignorante grammaticale, ma se sei così bravo da elencarmeli, mi sforzerò di non commetterli più, cosi potrai avere la facilità di comprendermi.

riccardo gavioso ha detto...

infatti non credo sia questione d'ideologia, credo sia questione di umanità, quella che il nostro paese dovrebbe riscoprire, quella che dovrebbe guidare le azioni di tutti...

una buona estate

mangiafuoco ha detto...

Anche io ho profonda vergogna ed indignazione per il livello così infimo e basso in cui è precipitato questo nostro martoriato paese!Grazie Rickgav.Un caro Saluto a Te

riccardo gavioso ha detto...

sono io a ringraziare te, e tutti gli amici che hanno portato due post che contengono questa foto in prima pagina. Fino a quando vedremo il nostro "sentire" riflesso nelle parole di molti, è giusto continuare a lottare e provare a cambiare le cose.

un caro saluto e una buona estate a Te

giusnico ha detto...

Che cosa orrenda... non ci sono parole

riccardo gavioso ha detto...

orrendo, mi sembra davvero l'aggettivo più giusto per questa icona della mancanza di empatia.

comicomix ha detto...

Purtroppo, un'immagine del genere non è commentabile.

Forse la cosa migliore l'ha detta il tuo anonimo commentatore: Bisogna avere una coscienza per vergognarsi

:-(

riccardo gavioso ha detto...

l'ho apprezzata molto, e come puoi vedere, caro amico, non si sbagliava di molto...

rinascitanazionale ha detto...

senza dimenticare che oggi si commemora anche questa triste pagina della storia italiana!

[oknotizie.alice.it]

riccardo gavioso ha detto...

se le parole sono pietre, il silenzio e il ricordo possono diventare macigni.

nonsolopane ha detto...

Caro Rik, tutti si indignano davanti ad una foto del genere. Ce ne sono anche di peggiori, ed è giusto domandarsi fino a che punto arriva la bestialità umana. Non conosco però la storia di questa ragazza, e di come e perchè è finita così. Il fatto di non conoscere, non solleva di responsabilità qualcuno che ha infierito su di lei, ma può far luce invece su chi di responsabilità non ne ha. Bisogna sempre ragionare in un modo un po' distaccato a volte altrimenti finiamo tutti nel calderone dell'orrore, dove non c'è via d'uscita, esiste solo la rassegnazione, e non ci rialziamo più. A me, personalmente, ci sono mille cose che indignano, ora come ora la guerra che Putin ha scatenato contro la Georgia, ma tante altre, che rimangono nel mio animo umano, e rimangono senza risposta non mi sembra il caso di descriverle. Però se vuoi, posso. Cari saluti

Valeria

riccardo gavioso ha detto...

[parma.repubblica.it]

questa è la storia, e credo che per quanto siano moltissime le cose per cui indignarsi dovremmo fare il possibile per reagire ad ognuna di esse.

un caro saluto a te

nonsolopane ha detto...

Sicuramente approvo, perchè condivido il tuo commento. Se volessi andare nello specifico, vorrei anche sapere se è stata picchiata ,dalle forze dell'ordine, o se lei ha avuto una crisi od un eccesso di qualcosa, che noi non sappiamo. Sappiamo solo che fa tanto male vedere una ragazza finita li in quel modo, ma sappiamo anche che ci sono dai" bravi giornalisti" gente abituata a montare scandali e che saranno arrivati un attimo prima che la poveretta sia poi stata soccorsa. Nell'articolo si dice anche che all'indomani è stata rilasciata con le altre colleghe di strada, perciò questa affermazione fa pensare ad un proseguo ed ognuno può pensare ciò che vuole. La presidentessa che si da tanto da fare, con le informazioni" e che vive sul suo triste lavoro", potrebbe lei, mettere in contatto queste ragazze che vogliono uscire dal giro, con i vari enti( che ci sono, forniscono pure l'anonimato ed aiutano fin dove è necessario), perchè l'unico modo per proteggerle è proprio questo. Credo che sarai a conoscenza dei vari casi che si sono risolti bene, poi sempre la presidentessa, che fa un lavoro così nobile, ed è addentro al sistema, cominci lei a fare nomi di sfruttatori, di rapitori di minorenni sulle coste Albanesi, sui trafficanti di ragazze dell'est, cominci lei a mettersi in discussione e lasci da parte un poco il sindacato, visto che esprime un'animo così nobile, e poi vediamo cosa succede. Sul fatto di eliminare la prostituzione dalla strada io sono d'accordissimo, per tutto ciò di cui stiamo parlando ed anche per i pericoli che comporta, per lo spaccio, il degrado e non per ultimo l'umiliazione di queste ragazze.

riccardo gavioso ha detto...

ti ringrazio perchè mi offri la possibilità di spendere due parole per ringraziare le molte persone che impiegano parte del proprio tempo sulle strade per aiutare queste povere ragazze.

saturninox ha detto...

mah, io non sono cristiano, ma quando il buon samaritano ha visto uno che stava male mica si è chiesto perchè. L'ha aiutato e basta. Forse la cosa peggiore, che mostra il livello di schifo al quale siamo arrivati, sono proprio queti distinguo. puttana, aids, ragazza che ha bevuto.. sconsolante!

mi fa piacere rileggerti, penna!

riccardo gavioso ha detto...

hai davvero ben colto l'essenza della questione. I "perchè" riguardano sociologi e politici, a noi comuni mortali resta di manifestare la nostra umanità...

grazie Saturninox, e una buona estate

karlino25 ha detto...

Magari era fatta di droga.Succede con queste bagasce d'importazione. Oppure potrebbe essere la foto di una appena uscita da un rave-party su qualche spiaggia ...Hai visto mai !!! E se qualcuno dei molti (??!!) impressionati da tanta strumentale disumanità ( perché di questo si tratta ...) si fosse impressionato anche alla vista delle esecuzioni in TV da parte dei "patrioti iracheni" o alla vista dei corpi straziati dalle bombe nei mercatini ( sempre ad opera dei suddetti "patrioti" ) e non solamente sulle vittime delle bombe americane,allora diventerebbe di colpo assai più credibile.Ma così è tutta scena !!!

saturninox ha detto...

mmm.. un carlino che scrive! e io che pensavo che abbaiassero solo!

heriberto ha detto...

infatti non ha scritto. ha abbaiato.

ilmagobaku ha detto...

a casa sua le donne le trattano peggio, le infibulano anche e quelle albine le uccidono per togliere loro gli organi per chissà quale medicina miracolosa contro l'AIDS...e poi vorrebbero dare lezioni...

riccardo gavioso ha detto...

hai dimenticato di dire che a casa loro li impiccano dietro interessamento della "Conchiglia", dopo avergli inzuppato di petrolio i campi che faticosamente coltivavano. Ma non c'è problema, come vedi ho rimediato io... ;)

rinascitanazionale ha detto...

l'uomo è l'animale più schifoso sulla faccia della Terra. Mi vergogno.

riccardo gavioso ha detto...

continuiamo a vergognarci... di questi tempi, è già molto!

doc63 ha detto...

ti rispondo con questo [oknotizie.alice.it] ecco come la penso ;-)

riccardo gavioso ha detto...

davvero un'ottima risposta

doc63 ha detto...

grazie,detto dalla penna che graffia,é un´onore :)

mirino ha detto...

Infatti è un affare vergognoso e bene che si manifesta contro tal trattamento. Ma forse non è meno vergognoso di quello illustrato dalle fotografi e il film dei villeggianti che senza essere i meno scomodati e come se nulla fosse, prendono il sole sulla stessa piccola spiaggia dove si trovano due morti. Ma è vero che i morti suscitano sempre meno compassione e concerne che i viventi, e meno ancora durante le vacanze.

riccardo gavioso ha detto...

semina odio, e raccogli indifferenza...

mirino ha detto...

Chi lo semina?

nonsolopane ha detto...

La tua domanda vale come cento risposte. Ti ammiro per il tuo equilibrio, sai arrivare sempre al punto essenziale.

mirino ha detto...

Sei qualcuna di onesta, aperta e gentile Valeria.

Si trova l'odio e l'indifferenza senza cercarli. Purtroppo l'amore e la considerazione non sono sempre facile trovare. E forse la verità ancora meno. Ma credo che qualcuno onesto, integre e sincero non si preoccupi mai degli atteggiamenti di altri, anche quando questa persone è gratificato con il colore rosso per il suo impegno.

sefirot2 ha detto...

Nonostante tutti i vari commenti rimango sempre della medesima idea : questa foto mi mette tristezza ed un senso d'impotenza. Che poi sia stata maltrattata da terzi o sia stata maltrattata da se stessa ( droga,alcool ,etc.) nulla cambia al prima impatto. E' comunque una persona che ha bisogno di aiuto e di solidarietà.

mirino ha detto...

Personalmente la foto impressionante della signora georgiana colpita dal bombardamento russo mi commuova molto più, per ragioni ovvie. La sua situazione immeritata, ampiamente pubblicata, è quindi meno oscura, il che sembra incitare meno di tali sentimenti.

riccardo gavioso ha detto...

io credo ad un medesimo meccanismo, che macina uomini e donne sui nostri marciapiedi o in lande lontane, i cui nomi non ci sono neppure famigliari...

mirino ha detto...

Purtroppo è anche partito della natura umana. Si lo vede in tutti aspetti, nei livelli differenti dei gradi. Perfino qui, su questo forum si trova a volte anche un'indifferenza relativa.

archinauta ha detto...

La pietà è morta, venduta per i più abietti motivi.

Forse non è neppure vero, non è morta la verità, la giustizia, l'informazione, la pietà ecc. forse non sono mai esistite veramente.

E' morta la speranza... è scomparsa quell'isola che non c'è, che spesso ci ha guidati nei nostri impegni giovanili... si è inaridita la fonte della speranza e probabilmente i nostri figli saranno destinati a crescere così, come dei cani... peggio dei cani, senza un'anima.

Tristezza e sconforto per i tapini che saranno costretti a vivere in un'inferno di anime aride, costruitoci addosso da decenni di bieco materialismo.

riccardo gavioso ha detto...

hai ragione e, come spesso ho detto, sarà difficile spiegare ai nostri figli che abbiamo lottato per dargli un mondo migliore, e consegnargli questo.

archinauta ha detto...

Stamani ho visto questo su youtube

[it.youtube.com] , guarda tutta la serie di video.

solo adesso inizio a capirlo.

annuska ha detto...

Caro Rick , non posso che proporre le parole di Vik (Guerrillaradio) RESTIAMO UMANI. Continuamo a vergognarci, a denunciare i sopprusi, continuamo ad aiutare i più deboli e gli emarginati,facciamoci chiamare pure buonisti, eredi del libro cuore questo non fa che distinguerci dalle bestie,(e non sto parlando di animali).

riccardo gavioso ha detto...

bellissime parole, che ti ringrazio di aver proposto all'attenzione di tutti. Continuiamo...

chissà il nostro amico come se la cava: ho fatto un salto oggi sul suo blog in cerca di aggiornamenti...

un caro saluto, e una buona estate

annuska ha detto...

Cercavo anch'io qualche aggiornamento, ma anche Audrey non ha più scritto nulla.Spero che tutto proceda per il verso giusto. Buona serata e buona estate anche a te

karlino25 ha detto...

Mi avete fatto diventare tutto ..rosso ,eppure lo sapete che non è il colore mio preferito !!! Siete stati buoni con la prostituta drogata e cattivi con me,ma allora andate...a simpatia !!!! ( gli ultimi punti esclamativi prendeteli come una grossa risata...).Vedo che in mia assenza è arrivata un'altra vagonata di commenti caramellosi,la cui ipocrita vacuità è pari solo alla loro indistruttibile falsità. Scrivere in quel modo è assai facile ,si spende poco e si fa anche bella figura con quelli che ci credono per ignoranza e con quelli che fanno finta di crederci per partigianeria !!!!

riccardo gavioso ha detto...

ma con tutti i soldi che vi aveva promesso il diversamente alto, non siete alla Maldive, e state qui a spruzzar nero come seppie... cielo! ...che vi abbia mentito :)

annuska ha detto...

karlino, non e' possibile, ma sei nato cosi' o sei stato creato? Ti giuro , non ci posso credere, che esista realmente una persona come te, (sempre che sei reale e non artificiale). Potresti dirmi sinceramente: ma lo sei, o lo fai? E se lo fai di chi sei la caricatura? Sei troppo divertente, quasi impossibile, (forse anche bello, ma non ti conosco)

mirino ha detto...

Non voglio mettere in dubbio le buone intenzioni di chiunque, ma non occorre precisare che è molto facile- e per certi gratificando- preoccuparsi della disgrazia degli altri davanti al suo computer. Senza mai volere diminuire l'importanza di questi mezzi straordinari per comunicare informazione e idee, va da sé che la preoccupazione e la sincerità sono piuttosto misurate dalla azione e l'impegno che dalle parole. Sono anche persuaso che talvolta creare qualcosa di bello con amore fa più per il bene del mondo che cercare la bestia nera per condividere la vergogna.

karlino25 ha detto...

"Bello bello e impossibile

con gli occhi neri e il tuo sapor mediterraneo

bello bello e invincibile..."

Ho dovuto rovinare la bellissima canzone di Gianna Nannini cambiando una parola .Sapete come la penso, mediorientale non mi andava proprio !!!!

geor ha detto...

mi associo all'indignazione ed alla vergogna....anche per molto di quello che leggo qui! che tristezza.

riccardo gavioso ha detto...

come avrai letto alcuni commenti erano messi in preventivo, ma la tristezza rimane

grazie e una buona estate

silvestre ha detto...

Perche' arrossarlo l'unica volta che è giulivo ?

Gli hanno appena promesso che ai prossimi gazebo Del Popolo dell'Amore e della Fratellanza Universale gli rilascieranno la tessera di poverta' a fronte di una piccola offerta facoltativamente obbligatoria per le spese di manutenzione di villa certsa

karlino25 ha detto...

Silvestre,si è capito che cerchi disperatamente una impossibile rivincita ma almeno mettici qualche punto nei tuoi acidi commenti. Per "punto" intendo quel piccolo tondino nero "." che tu forse conoscerai.Forse....

Alessandro ha detto...

Sono rimasto allibito!!!
Qualche giorno fa mi sono ritrovato a scrivere sul mio blog queste righe, come commento a seguito di un articolo si Marco Revelli apparso sul Manifesto.
Occorre un grande sforzo, stiamo diventando analfabeti dei valori.
Vi riporto un pezzo..
---
Ripartire dalla “presunzione” che i valori universalistici non sono opinioni. Non è un opinione il rispetto del principio di eguaglianza e pari dignità. “E’ questa improvvisa crudeltà dell’essere, nuda, senza ornamenti ideologici, senza argomentazioni né giustificazioni, ciò che spaventa”.
Per un pezzo di storia, pezzi di società, hanno convinto altri pezzi di società che per nessuna ragione possono essere violati i valori universali in nome di qualsivoglia ragion pratica.
Ripartire dalla costruzione di quella coscienza collettiva, smarrita in questa specie di analfabetismo di ritorno.
Non è mai troppo tardi. Difficile compito per chi arriva dopo il maestro Manzi, che si trovava a dissodare terra vergine ancorchè “matura”. La nostra terra, morta, tenuta in vita solo da elementi di sintesi chimica.
Abbiamo bisogno di un percorso di “dinsintossicazione” perchè su un nuovo terreno di coltura si possa costruire una nuova cultura.

chiara ha detto...

prima ancora di vergognarci dobbiamo chiederci il perchè si arriva a dover provare un tale sentimento ? sicuramente avviene perchè si fa del male nel senso più letterale della parola ed allora vergogniamoci dei nostri stessi simili in quanto tali !!

Anonimo ha detto...

Indegnità che indigna! " O bella civiltà dove sei". "Se questo è ..." un essere umano!???!!Ai lavori forzati chi ha "combinato" una simile vergogna, insieme a chi ha fotografato e/o pubblicato una tale indegna immagine. Lucas.

Anonimo ha detto...

Indegnità che indigna! " O bella civiltà dove sei". "Se questo è ..." un essere umano!???!!Ai lavori forzati chi ha "combinato" una simile vergogna, insieme a chi ha fotografato e/o pubblicato una tale indegna immagine. Lucas.

Anonimo ha detto...

qualcuno ha anche il coraggio di ribadire che il nostro paese e civilizzato......che e giusto esportare la nostra democrazia e civilta^......VERGOGNAMOCI

Franca ha detto...

Anch'io mi vergogno, ma sono abituata a sentirmi etichettare come buonista...

stellavale ha detto...

Mi vergogno anch'io, e quel che potevo fare è linkare la foto al mio blog... ma non basta.

ivo serenthà ha detto...

Su questo argomento,avrei voluto anch'io dare il mio contributo sul mio spazio,complice le vacanze,non vacanze personali per la verità,cariche di impegni non paradisiaci,l'ho perso di vista,vedo che lo hai trattato come al solito in modo interessante,il click fotografico è stato galeotto...chissà quante altre realtà simili o ancor peggio,sono riuscite a celarle.

Censuro anch'io,il mancato intervento almeno per sincerarsi delle condizioni di salute della donna,è inqualificabile.

Ma fino a quando non salterà fuori dal cilindro la legge di regolamentazione della prostituzione,l'uovo di colombo a parer mio,ovvero per ovviare allo schiavismo delle strade,perpetrato con violenze inaudite dai pappa,se finalmente con il volemuse bene del vaticano,si riusciranno ad organizzare case in cooperativa,quartieri,dove poter esercitare liberamente la professione,l'essere controllate sanitariamente e udite,udite,far pagare le tasse,quello sarà un gran giorno.

Piccolo particolare insignificante,rivolto ai benpensanti e i political correct non solo del versante cattolico,non dev'essere magnifico oltre le botte,passare le nottate sui marciapiedi d'inverno a sottozero e magari esser ammazzate dai vari maniaci nel buio di qualche viottolo,poichè sempre per i benpensanti e qualche femminista dell'ultima ora,tutto ciò sarebbe mortificare e ghettizzare la donna.

Come diceva Totò,pse..ma mi faccia il piacere!!!!

Ciao Riccardo,Ivo

Joe ha detto...

Bravo ivo! Fa sempre piacere leggere parole di buon senso. Ti ricordi della legge Merlin? Avrebbe dovuto risolvere tutti i problemi connessi con la prostituzione e guarda come siamo finiti! La professione piu' vecchia del mondo per moltissima gente non deve esistere (almeno nelle loro teste confuse).

Crocco1830 ha detto...

Viviamo una società nella quale ai soggetti più deboli sono riservati esclusivamente obblighi. Il primo dovere, riservato ad uno uno straniero povero in questa malata Italia, è quello di sottomersi alle pulsioni xenofobe.

Tisbe ha detto...

"mi vergogno di quelli che pensano di poter risolvere il problema degli sfruttati buttando in cella gli sfruttati invece degli sfruttatori"
Anche io
Buon Ferragosto

riccardo gavioso ha detto...

@ alessandro: molto bello il testo e la definizione di analfabetismo di ritorno. Temo anch'io che la mancanza di valori, da molti sia vissuta come valore e, purtroppo, è molto più facile distruggere che ricostruire...

grazie della visita... se mi puoi lasciare l'indirizzo del tuo blog...

riccardo gavioso ha detto...

@ chiara: in effetti credo che molti si debbano vergognare del male che fanno e che tutti ci dovremmo vergognare di aver reso loro possibile farlo.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: più la vera cultura arretra, più sulla battigia troveremo cose come queste. Non è la prima foto che ci dimostra come l'empatia sia diventata merce rara...

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: più conosco la nostra presunta civiltà, più mi vien voglia di tornare a scrivere graffiti nelle caverne.

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: :) ormai le etichette credo me le abbiano appiccicate tutte... per la gioia della "Dymo", molte etichette, molto onore ;)

un Buon Ferragosto

riccardo gavioso ha detto...

@ stellavale: credo che la partecipazione a questo post, e i molti post simili a questo, certamente non bastino, ma siano un segno importante del fatto che, anche piegati, non abbiamo ancora l'intenzione di farci spezzare.

un Buon Ferragosto

riccardo gavioso ha detto...

@ ivo: condivido totalmente tutto quello che hai così ben esposto. L'ipocrisia regna sovrana, ed è sovrano crudele e sanguinario.

un Buon Ferragosto

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: infatti la foto da la misura di come siamo finiti, e non dovrebbe essere difficile trovarne anche di più urticanti...

tutto bene con orsi e canoa? :)
un Buon Ferragosto

riccardo gavioso ha detto...

@ crocco1830: e se lo straniero è donna, oltre alle pulsioni xenofobe, spesso deve sottomettersi anche a quelle sessuali. L'idea che lo schiavismo sia stato fatto uscire dalla porta per rientrare dalla finestra, si fa sempre più strada.

un Buon Ferragosto

riccardo gavioso ha detto...

@ tisbe: grazie per aver colto molto bene il senso di questa bruttissima storia.

un Buon Ferragosto a Te

flo ha detto...

Vergognamoci tutti, visto che troppe volte lasciamo che certe cose accadano senza battere ciglio.
Buon Ferragosto

Joe ha detto...

Sono rientrato per un paio di giorni e nel frattempo e' scoppiata una guerra nel Caucaso e il carnevale dei giochi olimpici ha monopolizzato tutte le reti televisive. Ritorno subito nei boschi.....
Buon Ferragosto anche a te.

ivo serenthà ha detto...

Buon ferragosto a te Riccardo,ti lancio l'ultima chicca ferragostana,i meravigliosi 100 giorni riportati a piene mani dai nostri media,tratto dal settimanale Newsweek,è sufficiente tradurre l'articolo delle testata americana con un qualsiasi traduttore disponibile in rete,per ottenere il reale tenore del commento del giornale,sono le poltrone scomode ad essere in pericolo se si affermano palesi verità.

Saluti,Ivo

Daniele Verzetti il Rockpoeta ha detto...

"IL SACCO"

A terra
Come un sacco
Senza rispetto e dignità.

Abbandonata
Oggetto rozzo da cancellare
Lei
Nera
Puttana
E cattiva.

Loro
Semplicemente razzisti.

DANIELE VERZETTI, ROCKPOETA

chit ha detto...

Siamo almeno in due "buonisti", tranquillo. Anch'io ho fatto un post analogo.

Buon ferragosto ;-)

Franca ha detto...

Buon ferragosto!

il Russo ha detto...

Facciamo bene tutti a vergognarci. che paese di merda che é l'italia del 2008!

riccardo gavioso ha detto...

@ flo: in molti abbiamo reagito a quella foto... e di questi tempi è già molto.

grazie e, con molto ritardo, una buona estate anche a te

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: goditi la natura e mettine da parte un pezzettino anche per noi :)

riccardo gavioso ha detto...

@ chit: mi sa che dovremo lottare per far si che tra qualche anno la foto non provenga da un paese sottosviluppato...

una buona estate anche a te

riccardo gavioso ha detto...

@ ivo: ma non sono mica in malafede... è che hanno qualche problema con le lingue ;)
In ogni caso non mi stupisco che Silviolo piaccia agli anglosassoni: è uno che si è fatto da sè... with a little help... ;)

una buona estate, Ivo

riccardo gavioso ha detto...

@ daniele: i tuoi bellissimi versi hanno lo stesso impatto emotivo della foto: per ora trattata come un sacco della spazzatura, un domani...

la verità è fin troppo semplice

una buona estate

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: ormai non mi resta che augurarti una buona estate... o quel che ne rimane :)

riccardo gavioso ha detto...

@ il russo: mai francesismo fu speso meglio ;)

una buona estate

Anna ha detto...

ciao Rick,
sì c'è davvero da vergognarsi...

Scusa ma mi è venuto spontaneo pensare a madre Teresa, che certamente provava lo stesso sconcerto, ma dopo un secondo appoggiava la mano rugosa e tenera sui volti deturpati dalla sofferenza e ridava speranza.

Mi pare che non ci sia altro modo dignitoso di porsi davanti la dolore e alla sofferenza di chi è sfruttato e abbandonato.

Ciao!

HAVEADREAM ha detto...

Non potevo certamente mancare al tuo appello.
Ne avevo parlato un anno fa di queste povere ragazze, ad apertura di blog.

Cioè, dalle mie parti la gente si lamenta che ragazzine vadano in giro in mutande...ma per via delle mutande, non perchè siano ragazzine.

Stiamo talmente sconfinando nello squallore più totale che, se al più presto non si apre qualche varco in una dimensione parallela, di questo passo non sapremo più dove andare.

Saamaya ha detto...

sono con te.

ivo serenthà ha detto...

Ciao Riccardo,il personale blog è stato definitivamente chiuso,lo si può visionare,ma causa errore tecnico non è più possibile poterci lavorare.

La nuova realtà

http://freedomlibertadiparola.blogspot.com/

Un saluto,Ivo

Alessandro Guidi ha detto...

ciao riccardo ti indico l'indirizzo del mio blog come da tua richiesta.
Grazie per il tuo interesse e alla prosssima.
Alessandro Guidi

www.alessandroguidi.net

tommi ha detto...

Vergogna? La parola esatta è disprezzo per coloro che non capiscono la realtà e la distorcono a fini razzisti. L'ignoranza è veramente una brutta bestia.
tommi

riccardo gavioso ha detto...

@ anna: ciao Anna, hai perfettamente ragione, a volte tendere una mano sarebbe una gran cosa, ma come direbbero i miei amici toscani, spesso dura molta fatica.

riccardo gavioso ha detto...

@ haveadream: hai perfettamente ragione, come sostieni nel tuo ottimo articolo: molto sdegno, pochissima solidarietà... lo sdegno è decisamente più a buon mercato.

riccardo gavioso ha detto...

@ saamaya: grazie Saamaya, spero tu abbia passato una buona estate :)

riccardo gavioso ha detto...

@ ivo: ciao Ivo, tempi duri per tutti, per i blogger ancor di più ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ alessandro: grazie Alessandro, vengo subito a dare un'occhiata...

riccardo gavioso ha detto...

@ tommi: forse la peggiore...

Wil ha detto...

Complimenti per la penna ...

Ti invito a partecipare all'iniziativa digitale

"IO NON LODO! Contro la Violenza e l'Abbandono della Costituzione Italiana"

al link

http://nonleggerlo.blogspot.com/2008/08/io-non-lodo_18.html

Grazie, fammi sapere.
Wil

riccardo gavioso ha detto...

@ wil: grazie Wil, faccio subito un salto a vedere...

Wil ha detto...

Caro Riccardo,
ti ringrazio sul serio per le belle parole, sono la benzina essenziale per proseguire un piccolo lavoro mosso dalla passione per la scrittura e l'informazione.

Ma ricambio sinceramente i complimenti: la missione che si prefigge il tuo blog, in un Paese che troppo spessa ignora gli emergenti di tanti campi, è di un'utilità pazzesca.

Ricambio il linkaggio, ci mancherebbe altro.

Grazie, ci teniamo in contatto.
Wil

ivo serenthà ha detto...

Vengo al dunque sulla novità,aimè,lo spazio per un tempo indeterminato sarà curato dai miei friends,Dalida,Kenzo e Marlow,hanno la mia fiducia di svolgere un buon lavoro continuativo.

I post saranno firmati da loro.

La mia partecipazione al momento non è possibile per gravosi impegni privati,vi lascio nelle loro mani,non ho idea se saranno pronti nelle risposte ai commenti,non posso chiedere anche questo impegno.

Vi saluto con rammarico e spero di tornare presto a voi.

Un abbraccio alla comunità,Ivo

Ciao Riccardo,a presto spero!!!

Radio Pazza ha detto...

Ciao, scambio link?

Bak

ps. radiopazza.blogspot.com number 7 is online

Comicomix ha detto...

Ciao Riccardo.

Come stai? va tutto bene?

Un sorriso grandissimo

Carlo

angelo ha detto...

Anche se estremamente in ritardo, mi associo a quanto dici, Riccardo.

A me quelle foto ha provocato un disagio estremo non tanto per come è stata trattata quella ragazza, perché quello è il trattamento riservato a chiunque ha la sfortuna di finire tra le mani delle sedicenti forze dell'ordine italiane e non essere almeno parente di qualcuno, quanto per essere stata sbattuta su tutte le prime pagine, un po' per scoop e un po' per voyeurismo.

Ancora una volta mi vergogno di essere italiano, anche se all'estero da questo punto di vista non stanno molto meglio di noi

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!