(il postino delle sei) - cara Brunetta dei Ricchi e Poveri...


...purtroppo in Parlamento non è bastato " colpirne cento per educarne uno "... e anche quella è Pubblica Amministrazione.

p.s. meglio non far sapere al Capo chi ha pronunciato quella frase, vero...

30 commenti:

Audrey ha detto...

Io vorrei tanto che il buon Mao Tse Tung resuscitasse e colpisse il Brunetta...

Anonimo ha detto...

Ma scusa ti rendi conto che non si capisce niente! Questo post è incomprensibile.
Per capirci qualcosa ho cercato Brunetta con google.

ivo serenthà ha detto...

Senza dubbio, ho trattato l'argomento, ho omesso l'aspetto dell'educazione dei dirigenti o meglio la tolleranza zero sulle loro incompetenze e retribuzioni tra le più onerose d'Europa,sono dell'idea che si dovrebbero educare entrambi.

Un consiglio Riccardo,inserisco le notizie su Ok/Si,ma non controllo eventuali commenti,sono già discretamente impiccato non solo in rete,se ti va commenta direttamente sul mio spazio.

Buona notte,Ivo

riccardo gavioso ha detto...

@ audrey: :) davvero niente male come idea... ma non sulla testa, se no devono già fare un rimpasto ;)

un abbraccio

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: dovevi guardare molto in basso... in ogni caso non si parla d'altro... fai un po' tu...

riccardo gavioso ha detto...

@ ivo: conosco bene il problema dei due fronti... farò come suggerisci.

un saluto notturno

Alianorah ha detto...

Approdo al tuo salotto. Va bene se prendo un tè? Brunetta parla con frasi inquietanti che risuonano di tristi echi del passato. Oh, come sono aulica stasera! Vedremo intanto come la prendono gli statali.

Finazio ha detto...

Temo che la Brunetta dei Ricchi & Poveri sarebbe un ministro molto più accorto ed affidabile.

Joe ha detto...

Non e' un buon auspicio questa citazione di Mao, il piu' grande criminale della storia, responsabile della morte di 72 milioni dei suoi connazionali, la maggior parte in tempo di pace.
Quando Mao colpiva, non era per licenziare, ma per massacrare e distruggere.

riccardo gavioso ha detto...

@ alinorah: temo lo prenderanno un po' sottogamba ;)

benvenuta: ti aggiungo al mio blogroll con tra parentesi (niente caffè :)

riccardo gavioso ha detto...

@ finazio: visto l'esordio, ne ho quasi la certezza.

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: come puoi notare, caro amico, stiamo decisamente migliorando: le idiozie adesso le condiamo anche con citazioni luttuose e infelici.

ad pejora

dvdbablog ha detto...

siamo sicuri che sia dei ricchi e poveri e non solo dei ricchi questa Brunetta ?

riccardo gavioso ha detto...

;) temo tu c'abbia azzeccato ;)

guerrillaradio ha detto...

quoto.

i poveri suonano con i bertinotti-brother, un old-boy band che suonano tutti vestiti di kashmire.

riccardo gavioso ha detto...

li ho visti suonare, e il solista ha aperto la serata in modo strano, dicendo:

"Cari elettori, vi prego, vi prego, non mi uccidete. Vi prego non e' stata colpa mia. Davvero, sono sincero. Il giorno delle elezioni fini' la benzina. Si buco' un pneumatico. Non avevo i soldi per il taxi! Il mio pulloverino non era arrivato in tempo dalla tintoria! Era venuto a trovarmi da lontano un amico che non vedevo da anni! Qualcuno mi rubo' la macchina! Ci fu un terremoto! Una tremenda inondazione! Un'invasione di cavallette!".

guerrillaradio ha detto...

caxxo!, è l'intro della loro hit più conosciuta!

"falci e martelli sui maroni dei lavoratori!"

peccato che si sono sciolti. Alla fine dei concerti non usavano sfasciare chitarre, ma bruciare bandiere.

arcobaleno.

riccardo gavioso ha detto...

purtroppo non se li sono filati più neppure gli impresari di partito...

guerrillaradio ha detto...

tranquillo che dopo i ricchi e poveri le reunion in Italia vanno sempre di moda.

scostumato ha detto...

"Brunetta dei Ricchi e poveri"...è geniale!

riccardo gavioso ha detto...

Brunetta: l'uomo diventato ministro per alzare la statura dello Statista ;)

troppo buono :)

pierpaolobasso ha detto...

Brambilla, Carfagna, Carlucci, e chissà quante altre ancora, ma nel____casino____ che ha creato, nessuno gli ha detto, che Brunetta non è una fig...ta.

riccardo gavioso ha detto...

ipotesi molto interessante... certo che alcuni particolari dovevano insospettirlo ;)

Joe ha detto...

Leggo che il vostro "nuovo" capo del governo si affidera' a Dio e alla fortuna per risolvere i problemi che affliggono l'Italia. Io consiglierei a questo grande manager di andare pure a Delfi a consultare l'oracolo.

Martina Buckley ha detto...

AHAHAH! :))) Ammetto che ci ho messo pure io un poco per capirlo, ma perdonatemi, qui nell'angolo nordoccidentale dell'Europa le notizie dallo stivale arrivano un pò a rilento :D Geniale!
Ma di che ca*beep* di ministri si è circondato l'innominabile?!?! Sono senza parole... meglio riderci su per non piangere.... :(

chit ha detto...

Ah già che ora che è di nuovo al governo 'Brunetta' non è più argomento solo per psichiatri ...

riccardo gavioso ha detto...

@ joe: se si presenta con tutte le sue sacerdotesse smutandate (credo si chiamassero pizie quelle antiche), capace che l'oracolo gli riveli dove è stato nascosto il tesoretto ;)

riccardo gavioso ha detto...

@ martina: nani e ballerine: un grande classico dell'antica arte circense.
Voleva fare ministro anche un cavallo, ma cerano un sacco di problemi con lo stalliere ;)

Tráthnóna maith agat

riccardo gavioso ha detto...

mi sa che vista la squadra di governo, non basterebbe il buon Basaglia ;)

Martina Buckley ha detto...

"Tráthnóna maith agat"
.... I'm impressed :D
(ps stasera chiedo a mia figlia la traduzione :)))

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!