vergogna! vergogna! vergogna!


abbiamo imparato ad amare Ferrara dalle pagine di Bassani, ricordi lieti, a tratti venati di melanconia. Oggi purtroppo quel nome da un lato ci riporta a un odioso essere istigato da embrionali barlumi di materia grigia ad intraprendere una battaglia in favore di altre forme embrionali, dall’altro al ricordo di un ragazzo di diciotto anni, massacrato a manganellate.
Federico Aldrovandi.
Omicidio colposo.
Col-po-so.
Si sa, la vita è difficile: un attimo di distrazione in macchina, magari un cellulare che suona, e si finisce per rubare la vita a una persona.
Ah, la distrazione.
Sei lì che prendi a sprangate un ragazzo, magari la fidanzata ti ha dato il benservito la sera prima, e il colpo s’abbatte con più precisione. Così rischi un fastidioso rimorso e, se dal cilindro peschi il giudice sbagliato, sei mesi a piedi senza patente.
Ora, forse, chi mi legge potrebbe pensare che non ci sia nulla di più vergognoso di un ragazzo ammazzato e lasciato per ore sull’asfalto senza sprecarsi a coprire quel che rimane del corpo con un lenzuolo.
Sbagliato!
Forse potrebbe pensare che non ci sia nulla di più vergognoso di un ragazzo ammazzato e lasciato per ore sull’asfalto senza sprecarsi a coprire quel che rimane del corpo con un lenzuolo, ridendo di gusto coi colleghi.
Sbagliato!
Forse potrebbe pensare che non ci sia nulla di più vergognoso di un ragazzo ammazzato e lasciato per ore sull’asfalto senza sprecarsi a coprire quel che rimane del corpo con un lenzuolo, ridendo di gusto coi colleghi, in attesa di andare a raccontare che i manganelli si sono spezzati perché la vittima ci è caduta sopra.
Ancora sbagliato.
La cosa più vergognosa è che sui nostri giornali e telegiornali, mentre avete la possibilità di conoscere i segreti intimi della signora Bruni meglio del suo ginecologo, neanche un cenno, o quasi, sul processo che metterà fine a tutte queste vergogne… molto probabilmente, aggiungendone un’altra.

chi non avesse ancora avuto modo di vedere il filmato da cui prende spunto l'articolo può farlo qui

72 commenti:

Comicomix ha detto...

:-(

claudia ha detto...

una fine? ma sarà una fine giusta? o faranno spuntare una qualche arma, presa chissà dove, che magari federico avrebbe minacciato di usare? o avranno qualche facilitazione perchè federico si è rotto da solo la testa a manganellate?
Io penso che non ne parlino troppo volutamente, così da poterci mettere "una pezza" che piaccia a tutti, meno che alla famiglia di federico. scusa ma ormai sono pessimista su tutto ciò che ci sta accadendo qui nella terra dei cachi.

Betty ha detto...

Io aggiungerei anche la vergogna di avere avvocati che si prestano a pronunciare e difendere tesi che definire fantasiose è dir poco.
Tutta la vicenda è vergognosa...
Un abbraccio a te e alla famiglia di quel povero ragazzo.

riccardo gavioso ha detto...

@ comicomix: caro amico, continuiamo così, e qualche monumento a Pinochet e Videla s'imporrà per una questione di coerenza.

sono certo che di queste cose si parlera a lungo in campagna elettorale... come di sanità, politica estera, scuola... mi ci giocherei l'ICI che non mi faranno più pagare

un buona giornata :(

riccardo gavioso ha detto...

@ claudia: credo che la mia conclusione lasciasse intendere che sono ben più pessimista di te sulla conclusione del processo.
Del resto partendo da un' accusa di omicidio preterintenzionale, saputo che era stato derubricato, sarebbe stato ovvio persare al doloso, e invece siamo finiti nel colposo... forse in attesa di arrivare alla irregolarità amministrativa e approdare felicemente alla violazione di regolamento condominiale.

una buona giornata... indubbiamente siamo alla frutta :(

claudia ha detto...

si si, avevo capito che anche tu intendevi "fine " in quel senso, però ultimamente perdo la ragione quando sento parlare di questa storia. Credo anche io che si arriverà, al massimo, ad una multa per calpestamento di aiuola pubblica, magari dopo che federico è caduto sui manganelli.
No guarda, siamo già al digestivo, altro che frutta..

riccardo gavioso ha detto...

e per rendersene conto puoi notare come negli ultimi secondi della trasmissione l'eroica giornalista tenti di minimizzare la risata, salvo rendersi conto di aver esagerato nella difesa d'ufficio e affidarsi alla saggezza dei periti e della giustizia.
Quanto eroismo nella nostra informazione...

claudia ha detto...

si, l'nformazione in italia potrebbe benissimo venir fatta da topo gigio, avrebbe la stessa serietà. che coraggio minimizzare la risata, che gran pelo sullo stomaco.

GG ha detto...

Guarda, già lo vedo: l'unico modo che abbiamo per rendere appetitosa la notizia per i tg è trovare una risposta alle seguenti domande e spiattellarla in tutti i servizi mattutini e serali:

- Aldrovandi è stato fermato perchè possedeva marijuana? (se sì, allora se l'è cercata).

- Aldrovandi era una bestia di satana o un punkabbestia? (se sì, allora se l'è cercata).

- Aldrovandi era il ginecologo di Carla Bruni? (se sì, allora cordoglio).

Che paese di merda.

riccardo gavioso ha detto...

@ betty: ricambio l'abbraccio, e ti ringrazio per aver rimediato a una mia dimenticanza.

una buona giornata

adriano49 ha detto...

le immagini parlano da sole Adriano

riccardo gavioso ha detto...

caro amico, quanto hai ragione: a tal punto parlano da sole, che sarebbe bastata la foto e il titolo.

una buona giornata

audrey ha detto...

Grazie Riccardo di aver ricordato la morte di FEDERICO e le vicende connesse.
Non mi stancherò mai di segnalare, commentare, votare e sostenere OGNI ARTICOLO, ogni scritto, che ci ricordi questa vicenda vergognosa.
Ne ho fatto un mio DOVERE come cittadina e come madre.
Audrey

ps Ancora una volta sul silenzio colpevole dei mass media meglio non commentare o si inizia con le parolacce dal primo mattino

riccardo gavioso ha detto...

grazie Sara,

credo dovrebbe essere un DOVERE per tutti noi.

e il p.s. è perfetto!

una buona giornata... compatibilmente :(

marisa1 ha detto...

Grazie per il tuo grido.
Purtroppo non raggiungerà mai nè le orecchie della giustizia italiana nè quelle della stampa...

riccardo gavioso ha detto...

cara amica,

sapevo che era già stato scritto molto su Federico, qui e su molti dei nostri blog.
Chi l'ha fatto per primo, chi l'ha fatto più volte, merita tutto il mio plauso. E la stessa vicenda è potuta approdare a un tribunale grazie al blog dei genitori di Federico. Se qualcuno avesse ancora dei dubbi dove oggi sia l'informazione, può riflettere su questo e continuare a passare da queste parti.

grazie a te, e una buona giornata

doc63 ha detto...

queste cose mi fanno vergognare dei miei ex colleghi!!

riccardo gavioso ha detto...

ho imparato da tempo ad apprezzare la tua grande umanità, ed ero quasi certo che questo commento sarebbe arrivato.
Ti ringrazio di cuore. Mi permetto di reputarla una grande prova d'amicizia, ma soprattutto un esempio di onestà intellettuale che deve far riflettere tutti.

GRAZIE!

youandus ha detto...

Non avevo mai visto il video in questione...raccapricciante.
E tutto ciò che mi sento di esprimere al momento è solo un disprezzo per questi...non so definirli.

riccardo gavioso ha detto...

a volte i puntini di sospensione sono l'unico aggettivo possibile

una buona giornata

peps ha detto...

vergogna, è l'unica parola possibile.

riccardo gavioso ha detto...

spesso in questo paese è anche una parola misconosciuta :(

una buona giornata

peps ha detto...

sta scomparendo.
io non ho parole, davvero non ho parole.
una buona giornata anche a te, nonostante tutto!

se vuoi, ho postato un articolo di un altro dei campioni del nostro paese: giuliano ferrara...

riccardo gavioso ha detto...

rifilarlo ai giapponesi, in cambio si sushi e sashimi, come embrionale lottatore di sumo? ...hai ragione, ci è già bastato vederlo con le chiappe di fuori nella famosa foto...

ottimo articolo!

rossaura ha detto...

Questa mattina sei riuscito a farmi piangere.
Non tu, Riccardo, perchè le lacrime sono lacrime di rabbia e tu non puoi averne colpa.
Mi spiace per il corpo della polizia, ma sinceramente, anche se posso pensare che qualcuno di loro sia serio e umano, stanno dimostrando la rara capacità di ispirare odio e disprezzo.
Quante cose ignobili fa fare una divisa.

riccardo gavioso ha detto...

ho conosciuto ottimi poliziotti, e, come te, sono amareggiato da una reazione che tarda ad arrivare... sempre che arrivi... che brutta cosa il corporativismo :(

una buona giornata

gideon ha detto...

E il nostro governo di merda (sinistra destra e centro) non prende mai posizione....bastardi!

riccardo gavioso ha detto...

a volte riesce a spingersi fino al disappunto... diamo a Caligola quel che è di Caligola ;)

pibua ha detto...

Mi sento solo di sottolineare il concetto: VERGOGNA!

riccardo gavioso ha detto...

temo che sarà il caso ti tenerne qualcuno da parte per la sentenza :(

pibua ha detto...

purtroppo lo temo anch'io...

pizeta65 ha detto...

Ma come è possibile che nessuno dei "4" poliziotti (anche se sono certa che di colpevoli ce ne siano MOLTI DI PIU') non sia minimamente pentito delle sue azioni? Il solo fatto di essere 4 contro 1 non dice nulla? che cosa gli costa dire che hanno sbagliato, ammettere la loro colta? FORSE NON SANNO CHE SE ANCHE LA GIUSTIZIA TERRENA LI PUO' ASSOLVERE, LA GIUSTIZIA DIVINA NON SBAGLIA....e Federico al momento della resa dei conti li aspetterà tutti con il suo bel sorriso

riccardo gavioso ha detto...

tutto giusto, anche se non mi dispiacerebbe che un po' di giustizia si iniziasse a farla anche su questa terra... magari in qualche aula di tribunale...

un saluto

lefty ha detto...

Cosa dire? Sono rimasto veramente senza parole, non riesco a tirare fuori nessun commento...

riccardo gavioso ha detto...

ero così furente, che mi accorgo solo ora di aver sbagliato a scrivere il titolo :(

nessun commento... forse il miglior commento!

una buona giornata

doc63 ha detto...

di niente rickgav,la veritá a volte ferisce,ma non si puó negare,come si suol dire pane al pane,vino al vino,purtroppo negli ultimi periodi,stó notando un forte declino del corpo "Polizia di Stato" e me né dispiace, ricordo il periodo del (glorioso 2°reparto celere di Padova)nell´81 e non rammento atti del genere,ma i superiori non uscivano dalle scuole,arrivavano dalla gavetta,ma dgli anni 90 pian piano ho notato che le cose non andavano e ora 2008,mi vergogno veramente di questi fatti!!

Franca ha detto...

Come sempre quando i fatti coinvolgono le forze "dell'ordine" la verità non si saprà mai e i genitori non avranno giuistizia

riccardo gavioso ha detto...

@ gg: io credo che l'informazione abbia una buona fetta di responsabilità in quello che il paese è, o, come nel nostro caso, diventa.
Sul risultato concordo perfettamente con te.

una buona giornata

zefirina ha detto...

non ce l'ho fatta a vedere tutto il video forse perchè Alessandro ha 18 anni ed è sempre i giro la notte, è pure lui una testa calda ed ho sempre paura per lui...

non sono una che per principio ce l'ha con "la polizia infame", però è dure vedere queste immagini e non ripensare agli scontri di quando ero ragazza, al G8, all'omicidio del tifoso in autostrada.

è dura essere certa che la giustizia non sempre è uguale per tutti
e soprattutto che ci vogliano secoli prima di arrivare ad una qualsiasi sentenza

riccardo gavioso ha detto...

@ franca: e la cosa sta accadendo sempre più spesso...

una buona giornata

riccardo gavioso ha detto...

@ zefirina: neanch'io sono contro la polizia, ma questi silenzi e questo corporativismo finiscono per allontanarla sempre più dalla gente. E' grave quando inizi ad aver paura di chi ti dovrebbe proteggere. E una giustizia troppo lenta, quale che sia la sentenza, non può non essere ingiustizia.

una buona giornata

luca stamati ha detto...

si è una vergogna, è nauseante!!

Nico ha detto...

Io ho visto il video ieri, e altra roba sul corpo un paio d'anni fa. Quel giorno, di un paio di anni fa, era sera e prima di addormentarmi (il programma era finito) avevo queste immagini fisse nella mente. Vi assicuro che per prendere sonno ho dovuto aspettare molte ore...
Ora, queste sono VITTIME DI UN SISTEMA SCHIFOSO! Dico queste perchè ce ne sono altre, ma questo caso è davvero assurdo. Come è assurdo lasciare un corpo spento, già da ore, per terra, senza un telo bianco. Nascosto da una volante da una parte, mentre i poliziotti parlavano come se non fosse successo nulla. Ma dove cazzo arriviamo con la testa? Come si fa diventare così? 4 (poliziotti) contro 1 ragazzo di 18 anni, vai tu a capire che gran forza può avere da sottomettere 4 poliziotti. Non ci sono parole, speriamo solo nella giustizia!
www.sentimentoitaliano.blogspot.com

Anonimo ha detto...

Mi piacerebbe leggere almeno un commento al tuo articolo dai tuoi amici parlamentari di sinistra, dove sono ? Forse a loro non interessa che uno muoia sotto le bastonate dei poliziotti ! non trovi ?
Loro non hanno tempo per commentare un fatto così banale, e tu che la pensi come loro, cosa scrivi a fare ?

Sputnik1966 ha detto...

18 anni..... fine di una esistenza.

Non ci sono commenti da fare. E sia la sinistra che la di destra se ne guardano bene.... si chiama omertà istituzionale!

Ha ragione Claudia...stiamo diventando ogni giorno di più la terra dei cachi.

Sbirillina ha detto...

Ho letto, riletto , letto, riletto questo articolo , provato vergogna di far parte di questo omertoso silezio, ho voluto rileggerlo ancora per sentire la rabbia che cresceva dentro la mia anima, mi sono vista con la mano che impugnava quella spranga e il braccio che la sollevava perchè non dar voce all'ingiustizia di una morte così assurda e non far niente per fermare le morti di altri ragazzi in corsa per la vita è come concorrere alla loro morte. Avrei voluto nascere di un'altra razza animale per non far parte di questa schifosa razza umana.

Anonimo ha detto...

sono 22 anni che vesto questa uniforme: ne ho viste, sentite, vissute. non voglio parlare dei soliti ma sempre validi argomenti, quali sovrautilizzo, stress, sottopagati. non siamo dei padreterni, siamo esseri umani come tutti gli altri, che a differenza loro forse non reagisce troppo alle provocazioni, non reagisce verbalmente da un blog o approdando ad una qualunque tv che possa dare spazio in onore dello "share". siamo solo quelli che non si vedono se ci sono, che vengono disprezzati perchè certi signori e signorini si ritengono superiori perfino alle leggi di uno stato al quale chiedono tranquillità sociale, equità, giustizia, ma sono i primi a non rispettare le famose regole condominiali, che qui qualcuno ha citato con ovvio e scontato sarcasmo. nessuna giustificazione per chi va oltre i propri compiti, per chi utilizza mezzi e strumenti al di là del loro naturale fine, ma considerare un filmato effettuato per fini d'indagine un'offesa alla memoria del deceduto mi sembra quantomeno grottesco. proprio per la ricerca della vera verità non bisogna tralasciare nulla, o forse non si doveva effettuare neanche l'autopsia, visto che per effettuarla lo hanno dovuto "aprire"? torniamo alla realtà, finiamola con questa ipocrisia, scandalizziamoci altrimenti anche per la strage di bologna, di ustica, di capaci, di via d'amelio, e chi più ne ha ne metta perchè, state tranquilli, i veri responsabili, i mandanti, sono ancora liberi come il gabbiano dal quale ho ripreso il nome. aspettiamo le decisioni dei magistrati fino all'ultimo grado di giudizio, esprimiamo solidarietà alla famiglia, ma lasciamo stare gli altri 110.000 italiani che vestendo l'uniforme della polizia di stato, e con tutte le altre forze dell'ordine, Vi consentono una vita, spero per tutti, serena.

Anonimo ha detto...

E' alla mamma di Federico che va il mio sostegno deve essere fiera del suo ragazzo, lo so non lo può accarezzare nè chiedergli cosa vuol mangiare o se deve andare al calcetto, è difficile dirle signora siamo tutti con lei !!!

babilonia61 ha detto...

Mi domando se ancora oggi esiste la parola vergogna nel nostro dizionario.

Felicità

Rino, leggendoti.

riccardo gavioso ha detto...

@ luca: è una vergogna quel che è successo, ed è una vergogna lo spazio concesso a un processo come quello di Erba, a due poveri mentecatti, e il silenzio calato su quello di cui stiamo parlando.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ nico: tu hai faticato diverse ore a prender sonno... dalla risata, almeno uno avrà faticato molto meno...

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ sputnik1966: omertà istituzionale... grazie per aver chiamato le cose con il loro nome... omertà corporativa e isituzionale, non oso pensare a niente di peggio.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ sbirillina: tu ti vergogni di appartenere alla razza umana, e mi trovi concorde... ma molti posti dalla parte delle bestie sembrano già occupati :(

una buona serata

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: io non voglio venire meno alla mia tradizionale ospitalità nei confronti del dissenso, ma fatico. Qui non discutiamo del filmato, ma della foto che apre l'articolo. Qui discutiamo di una risata. Quanto a Ustica, Bologna etc., vorrei ricordarti che sott'accusa sono finiti altri pezzi dello stato... non mi pare portino acqua al tuo mulino... anzi...
Quanto allo share: col mio share ci mangia qualche bambino in Africa, con quello di qualcun altro ne dubito.
E poi finiamola con la storia di aspettare l'ultimo grado di giudizio per poter parlare di un processo. Tutti sanno che nel belpaese i gradi sono ben più di tre, e che quando secondo qualcuno potremo finalmente parlare, quel povero ragazzo sarebbe già morto di morte naturale... e il sottoscritto ben prima!

una buona serata

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: è difficile, ma abbiamo provato a farlo, e credo sia importante... per lei e per noi.

grazie della visita

riccardo gavioso ha detto...

@ babilonia61: caro Rino,forse esiste ancora nel limbo, come termine arcaico.
Ho un po' trascurato il tuo meraviglioso blog, ma sono pentito e vedrò di rimediare quanto prima.

un buon fine settimana

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: guarda che ho molti amici di sinistra, ma nessun amico parlamentare, nè di destra nè di sinistra: non hanno mai apprezzato troppo quello che scrivo, e mi preoccuperei molto del contrario.

p.s. non è che mi hai scambiato per qualcun altro? :)

Anonimo ha detto...

Hanno fatto bene a fargli fare quella fine...un no-global drogato comunista di meno!

Riccardo ha detto...

ma come si permette sto stronzo di anonimo di scrivere una cosa del genere?
faccio il tuo gioco rispondendoti, e lo faccio anche perchè so che Riccardo Gavioso è troppo gentile per risponderti chiamandoti col tuo secondo nome: stronzo. Le tue parole sono inciviltà e mi chiedo da quale organo tu le abbia tirate fuori, visto che il cervello è chiarmanete fuori uso. Vergognati, e se questo è il destino dei no global comunisti, ti auguro di diventarlo presto.
Riccardo, da omonimo mi capirai, scusami se sul tuo blog mi permetto una risposta del genere, ma si sa, la mamma dei cretini è sempre incinta.
Un salutone

Liby ha detto...

Un solo commento ... mi vergogno di essere italiano!!

riccardo gavioso ha detto...

@ riccardo: nessun problema. Anzi ti ringrazio per aver prontamente risposto al nostro amico, io avevo un bambino nel piatto che mi si freddava :)
Quanto alla madre dei cretini, si direbbe che dall' "Ogino-Knaus", sia passata a metodi anticoncezionali ancor più aleatori ;)

un buon fine settimana

riccardo gavioso ha detto...

@ liby: anche a me capita sempre più spesso :(

un buon fine settimana

Lupo Sordo ha detto...

Infatti, io questa storia la conosco solo per averla letta in giro per blog.

riccardo gavioso ha detto...

@ lupo sordo: ricordi il discorso sui blog? ...servono a questo!

un buon fine settimana

Simona ha detto...

ho visto il video. ho mal di stomaco.

riccardo gavioso ha detto...

@ simona: ti capisco molto bene, ma a qualcuno non fa lo stesso effetto...

una buona domenica

rudyguevara ha detto...

voglio esprimere la mia solidarietà alla famiglia di federico,vorrei poterli stringere tutti in un caldo abbraccio,so che nn servirebbe a garantire loro che gustizia sarà fatta,vorrei tanto che fosse così ma nn dipende da me,purtoppo.andate avanti,la strada è dura,lo sapete meglio di me,la giustizia spesso è cieca,o finge di esserlo,ma nn può essere sempre così,nn potranno averla vinta sempre loro.con sincero affetto.

Anonimo ha detto...

dovremo creare una società civile, di convivenza, di rispetto..un mondo vivibile..ma come si fa'se le persone che dovrebbero difendere i nostri diritti e la nostra sicurezza, le persone che dovrebbero rappresentare le nostre leggi, non si rendono conto di cosa sia la responsabilità di compiere un atto?? anch'io che sono solo una ragazza, rimango stufefatta davanti alla violenza che mi propone questo mondo in cui devo crescere, vivere, e in che temo di mostrare a chi verrà al mondo..ma che realtà stiamo riservando alle future generazioni??è scandaloso!!

riccardo gavioso ha detto...

@ rudyguevara: hai ragione: potranno averla vinta per molto, ma non per sempre :(

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: possiamo scrivere, possiamo scandalizzarci, possiamo tentare di spezzare la congiura del silenzio... non è molto, ma è quello che possiamo e dobbiamo fare!

grazie per la visita

Anonimo ha detto...

i 4 poliziotti imputati per l'omicidio di Federico Aldrovandi sono:
Forlani Paolo (1961),
Segatto Monica (1964 - trasferita da Ferrara a Padova)
Pontani Enzo (1965 - trasferito da Ferrara a Mestre)
Pollastri Luca (1970)

riccardo gavioso ha detto...

@ anonimo: molto bene, adesso conosciamo anche i nomi di questi "signori"...

grazie della visita

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!