sterminiamo gli olandesi



Sono molte le notizie che negli ultimi giorni hanno visto i bambini vittime di subdoli predatori sessuali che indossavano le vesti di parenti o vicini di casa.
Alcuni amici le hanno ben evidenziate e commentate, ed ero in dubbio se aggiornare questo vecchio articolo, che tanto clamore aveva suscitato, scritto quando il partito pedofilo olandese era stato ammesso alle elezioni del novembre dello scorso anno.
Ero incerto, avendo visto che il titolo, volutamente provocatorio, era stato equivocato da molti.
Mi sono deciso dopo che ieri sera l’ansa ha battuto l’ennesima notizia: “Un uomo di 79 anni, residente nel Cremasco, e' stato arrestato per abusi sessuali su una bambina di 4 anni, sua vicina di casa. Malgrado l'età l'uomo e' stato rinchiuso nel carcere di Cremona: il Gip ha deciso in questo senso per il pericolo che il reato venga reiterato. La bambina e' stata portata dai genitori all'ospedale Maggiore di Crema, sanguinante nelle parti intime ”.
Molte osservazioni ci sarebbero da fare sulla dimensione di uno squallido fenomeno che in Italia miete due innocenti vittime al giorno, anche se si teme che i numeri, senza connivenze famigliari, dovrebbero quadruplicare e pareggiare quelle che troviamo in Francia o in Germania. Molto ci sarebbe da dire sul lassismo giudiziario che estende il suo sistema di sconti da grande magazzino a individui per cui la famosa macina da mulino sarebbe ancora troppo poco, e su un sistema penitenziario che li ammette a godere di benefici e sconti di pena che paiono diventare istigazione a delinquere.
Ma facciamo un passo indietro.
“ La libertà di espressione, di riunirsi, inclusa la libertà di organizzarsi in un partito politico, sono le basi di una società democratica». Con questa motivazione il tribunale dell'Aja lo scorso anno ha respinto il ricorso di alcune associazioni le quali chiedevano che il neonato Npdv, il partito dei pedofili, fosse bandito dalla società olandese. Il giudice Hofhuis, presidente della Corte, ha stabilito che il partito «non ha commesso un crimine, ma chiede solo una riforma costituzionale». In particolare l'Npdv («Partito per l'amore del prossimo, della libertà e della diversità»), chiede la legalizzazione della prostituzione infantile e della pedopornografia. Ha mille sostenitori, che difficilmente gli consentiranno di raggiungere i sesantamila voti necessari per accedere al Parlamento. Ma l'importante, in certe battaglie d'opinione, è cominciare. Avere una legittimità, comparire nei talkshow: in quel meccanismo mediatico per cui ciò che viene ripetutamente rappresentato, acquisisce, in virtù di questo, la dignità del plausibile.
Nonostante il via libera del tribunale, solo alcuni dei mille simpatizzanti se la sono sentita di mettere il proprio nome nero su bianco, e in mancanza delle firme necessarie, il partito ha dovuto rinunciare alle elezioni. Ma non all’attività, tanto è vero che pochi giorni fa è giunta la notizia che il governo olandese ha chiesto ad un sito web che simpatizza per i pedofili di rimuovere le foto dei bambini membri della famiglia reale. Fra le immagini c'e anche quella della principessina Amalia, tre anni, erede al trono. Il governo olandese - ha riferito un portavoce - ha intimato al sito di rimuoverle immediatamente, minacciando una multa di 50 mila euro per ogni foto che resterà sul sito.
Naturalmente è sempre bello constatare come i governi amino riempirsi la bocca del nome “libertà”, e masticarlo fino alle estreme conseguenze, a patto che la libertà vada a fare i suoi bisogni lontano dalle loro lucide scarpe di coppale. E’ bello sapere di poter confidare in tanta civile tolleranza, e con essa possedere la certezza che gli amici olandesi non abbiano nulla in contrario al fatto che il sottoscritto abbia fondato in Italia un partito che ha come scopo quello di sterminare tutti gli olandesi.
Prego quindi chi mi legge di richiedere quanto prima la tessera del mio partito, al fine di poter organizzare un'operazione che si presenta oltremondo complessa e costosa.
In attesa di un puntuale riscontro e di una massiccia adesione, i miei migliori saluti a tutti… olandesi in particolare.

questo è il sito in cui potete unirvi ad altre 5.000 persone e sottoscrivere la petizione per l’abolizione del movimento pedofilo olandese:

http://www.petitiononline.com/z1e2u3s4/petition.html

47 commenti:

Comicomix ha detto...

La pedofilia è uno delle poche cose su cui non riesco proprio ad essere tollerante.

Un caro saluto
Mister X di COmicomix

P.s. Vado a firmare..

Lisa72 ha detto...

Devo associarmi a MisterX e aggiungo che è uno di quei reati in cui il mio "essere umana" sconfinerebbe volentieri in "essere demoniaca".. ma mi fermo e vado a firmare!
Un abbraccio, Lisa
p.s.: restando in schifezze: ieri ho scritto un post sulla Convenzione sui diritti dell'Infanzia approvata all'unanimita dall'ONU nel 1989 e ho scoperto, che a oggi, di quegli stati solo Somalia e USA non l'hanno ratificata e dagli USA non mi aspettavo che fossero uno Stato davvero così incivile!

Uyulala ha detto...

Io fonderei molto semplicemente il "partito per la tortura e la morte tra atroci sofferenze dei pedofili e di tutti i loro sostenitori diretti o indiretti"

E' un po' lungo da dire, ma si può anche abbreviare:
PaMoTASPeSDI

E' lungo lo stesso ma pazienza

riccardo gavioso ha detto...

@ Comicomix: anche la mia tolleranza evapora... ma forse si era capito :)

una buona settimana, e grazie per la firma

@ Lisa: cara Lisa,
ti ringrazio per la firma, ci farà comodo per qundo ci proveranno anche da noi.
Quanto alla segnalazione di cui ti ringrazio, so di farti arrabbiare, ma il mio commento è: non mi aspettavo che la Somalia fosse così incivile! :)))

una buona settimana, ansa permettendo

riccardo gavioso ha detto...

@ uyulala: e se lo chiamassimo semplicemente "zac", specificando che non è un acronimo!

una buona settimana

drixxxe1 ha detto...

Come riescono i pedofili a far scattare l'ignoranza alle persone, non ci riesce nessuno.

riccardo gavioso ha detto...

scusa drixxxe1, ma l'ignoranza è riferita a chi si mostra tollerante o a chi stigmatizza? Solo per chiarezza...

drixxxe1 ha detto...

Scattare l'ignoranza, è un'espressione che uso peer definire quel momento nel quale ti si spegne il cervello ed agisci nel modo più istintivo o bestiale che si voglia. Mi trovassi un pedofilo di fronte, mi scatterebbe l'ignoranza nel senso che rischierei l'arresto per quello che potrei fare. Ho poca tolleranza per quanto riguarda la pedofilia. Era più in questo senso che la intendevo. Effettivamente avrei potuto esprimermi meglio!

riccardo gavioso ha detto...

figurati, l'avevo inteso così, ma era solo per averne conferma.

un saluto

gbrusco ha detto...

Voglio la tessera del PaMoTASPeSDI !!!
G.

lisa72 ha detto...

anche io!

DanieleMD ha detto...

ma si facciamolo noi un partito e andiamo in Olanda a fargli un qulo così!!!!!!
Quanto mi fanno inca**are queste notizie!

inpuntadipenna ha detto...

...personalmente la cosa che più mi irrita di certe orrende storie è che come ogni perversione, nonostante gli scandali e gli arresti, continui a strisciare [senza contare le pretese di legittimità e nobilità culturale che si sentono delirare a volte da questi soggetti deviati] nel lato più oscuro e segreto del nostro bel Paese soprattutto in quella nutrita ed intoccabile schiera degli "insospettabili"...poi, chissà perchè, si scopre sempre [ma quando ormai c'è rimasto ben poco da fare] che il mostro è in realtà quello o quella della porta accanto... ;-(

crazy ha detto...

io farei in modo che tutte quelle bestie schifose malate in testa, xk in altro modo non si possono chiamare, venissero evirati!! altro che sconto di pena!!! ma cm puo una persona provare anche solo a pensarle certe cose guardando delle anime cosi innocenti...
mi fa ribrezzo solo pensarle certe cose... lo facessero a una mia futura figlia.. credo che finirei in galera..xk quel porco lo ucciderei con le mie stesse mani!
Io ho firmato!!!

riccardo gavioso ha detto...

@ crazy: riesce veramente difficile capire come possa succedere, ma i numeri, come avrai letto, sono impressionanti.

grazie per la visita e per la firma

lisa72 ha detto...

se ti va di incavolarti un altro po' vai a vedere qui (se già non lo sai) [www.ilgiornale.it]
.............
Lisa

riccardo gavioso ha detto...

non lo sapevo... grazie della segnalazione, da salvare a futura memoria.
Non commento, per oggi ho fatto già il birichino abbastanza.
In effetti, quando ho pubblicato la prima versione dell'articolo contro i pedofili olandesi, avevo notato uno strano affacciarsi di investigatori istituzionali al mio sito.
Posso contare anch'io su qualche arancia?

lisa72 ha detto...

da parte mia anche cioccolata se ti piace! :)
battuta a parte mi sembra che non si vada proprio nella direzione giusta: il pm chiede, motivando e giustificando, l'archiviazione e il gip dice di no???? :S

riccardo gavioso ha detto...

facciamo arancino! Specialità di Peyrano, scorza candita di arancia ricoperta di cioccolata fondente.

Il pm che chiede di archiviare, e il gip che nega... torniamo alla frutta!

nonsolopane ha detto...

Non riesco ad arrivare al sito per la firma.
Valeria

tutto miseria ha detto...

non ci posso credere....

danielemd ha detto...

io me lo aspettavo.... :(
Vado a firmare anche io.
Ciao Lisa

tuttomiseria ha detto...

e cosa ti aspetti da chi esporta la democrazia lanciandola dai caccia f16...

gbrusco ha detto...

Voglio la tessera del PaMoTASPeSDI !!!
G.

lisa72 ha detto...

anche io!

riccardo gavioso ha detto...

e se lo chiamassimo semplicemente "zac", specificando che non è un acronimo!

una buona settimana

danielemd ha detto...

Perfetto!
Forza Zac! anzi no.. Zac e basta!

reviewbook ha detto...

Lo Zac è troppo poco...magari prima bisognerebbe fargli provare qualche nuova esperienza...

riccardo gavioso ha detto...

credo basterebbe cacciarli in galera e fondere la chiave... a buttarla via, nel belpaese c'è sempre il caso che qualcuno la raccatti

diegol ha detto...

voglio anche io la tessera la n.7

inpuntadipenna ha detto...

...personalmente la cosa che più mi irrita di certe orrende storie è che come ogni perversione, nonostante gli scandali e gli arresti, continui a strisciare [senza contare le pretese di legittimità e nobilità culturale che si sentono delirare a volte da questi soggetti deviati] nel lato più oscuro e segreto del nostro bel Paese soprattutto in quella nutrita ed intoccabile schiera degli "insospettabili"...poi, chissà perchè, poi si scopre sempre che il mostro è quello o quella della porta accanto... ;-(

riccardo gavioso ha detto...

ti ringrazio, perchè hai colto davvero bene quello che nascondevo nei miei giochi di penna: sono i silenzi, le connivenze, lo stupro del nome liberta, che fanno il gioco di questi galantuomini.
Qualcuno può giustamente dirmi: ma chissenefrega dell'Olanda... dimentica, però, che è una piccola crepa a far crollare la diga.

reviewbook ha detto...

Notare che ci sono 8 anonimi iscritti al movimento pedofili olandese...mah...

lisa72 ha detto...

ora sono 10.. rigorosamente anonimi!

diegol ha detto...

infatti ma chi c.o. sono sti anonimi o meglio sono anche loro cei bastardi ped?

riccardo gavioso ha detto...

allora, facciamo 5 pedofili e 5 olandesi...

No, voglio fare il serio, l'argomento lo richiede. Credo che i dieci NO vengano da persone che non hanno apprezzato la durezza del titolo o non siano usi a frequentare il sarcasmo. Magari ad alcuni non piace l'autore, e questa può essere la soluzione più semplice.
Credo che rientrino in una delle tre tipologie... e lo spero!

Certo che a volte uno straccio di motivazione...

nonsolopane ha detto...

Non riesco ad accedere al sito.La ricerca non ha dato esito.
Ti è possibile facilitarmi l'operazione?
valeria

riccardo gavioso ha detto...

ho reso attivo il link per la firma, non dovresti avere più problemi

un ringraziamento e un saluto

Franca Colonna ha detto...

Sono un medico psicoterapeuta. Con queste storie mi confronto spesso, troppo direi. La devastazione interiore di queste persone è tale che per chi come me la rivive indirettamente dai loro racconti e partecipa empaticamente al loro dolore... non ci sono parole. Credimi sono contro la pena di morte, ma per loro la invocherei. Spesso in nome di una malintesa tolleranza si chiudono occhi, orecchie e naso. Condivido il tuo appello e lo sottoscrivo.
Franca Colonna

riccardo gavioso ha detto...

Cara Franca,
ti ringrazio per questa tua testimonianza particolarmente preziosa.
La tolleranza i governanti, in questo caso addirittura regnanti, la mostramo quando si tratta di bambini altrui, per i loro sono molto meno disponibili. E che dire di un tribunale supremo che sancisce la "libertà" di commettere il delitto più esecrabile... a casa mia si chiama associazione a delinquere, e di diritto penale devo aver preso un 28, se non ricordo male.

grazie per la visita

Anonimo ha detto...

Mi sento male... quando leggo certe cose...

Giovanni

riccardo gavioso ha detto...

tutti inorridiamo davanti a cose di questa infamia, ma ricordiamoci di mostrare lo stesso sdegno nei confronti di silenzi, connivenze, indulgenze.

grazie per la visita

Anonimo ha detto...

Caro amico Scrittore,
ho immediatamente compreso la Tua intenzione provocatoria manifestata nel titolo dell'articolo,e mi trovi d'accordo su ogni virgola del tuo saggio!Non riesco proprio a comprendere come si possa confondere l'ideale democratico con la libertà di dire ogni fesseria che ci passa per la testa.Per carità,non voglio dire che le idee non vadano espresse, che gli ideali vengano manifestati;ma a tutto c'è un limite!Nel caso del partito che rivendica diritti e libertà per i pedofili non un limite è stato valicato, ma "Il" limite!Il limite del rispetto per la vita innocente dei bambini,tanto ingenui da non poter capire il fine ultimo di questi meschini e malati individui. A prescindere dal paese,dalla razza,dalla religione e dal credo politico, tale limite non può essere in alcun modo oltrepassato!Io credo che la pedofilia sia il crimine più odioso e schifoso e violento(per chi lo subisce,ovviamente)che il parlarne dovrebbe essere collegato esclusivamente alla sua repressione.Inoltre provo paura e sconcerto nel credere che un paese civilizzato e sicuramente al passo con i tempi sotto tutti i punti di vista come l'Olanda, possa accettare,avallare e forse anche un pò difendere le pretese di questi schifosi;comprendo anche gli organi politici che hanno,con lassismo, permesso a questo partito di candidarsi valutando l'impossibilità che esso raggiunga il limite minimo di voti per sedere in parlamento,ma come fai notare tu Caro Amico Scrittore non tutto si può fare e non tutto si può dire!

Con Sconcerto e Speranza(che ciò non avvenga).

Uno studente di Giurisprudenza

riccardo gavioso ha detto...

caro collega(qualche anno addietro mi sono laureato proprio in giurisprudenza), hai molto ben compreso il punto: non si può confondere l'amore per la libertà con lo stupro della stessa, e, visto i tuoi studi, certamente non ti sfugge il valore di un "precedente", anche se lontano da noi.

auguri per i tuoi studi e grazie per la visita

dami6163 ha detto...

Ecco un'argomento che sviscera in me un'intolleranza ingestibile.Uno dei pochi che mi fermentano il sangue,anche per il senso d'impotenza,col quale misuro me stessa e quell'urlo disperato che sento affiorare ogni volta,e l'oggettiva consapevolezza di quanto poco possiamo fare per contrastare l'istinto aberrante-maledetto di questi animali senza coscienza umana.
Una contraddizione,insomma,ecco cosa divento quando si tratta di questi animali che riducono l'infanzia innocente a uno strumento delittuoso di piacere personale.

Giù le mani dai bambini,maledetti

gbrusco ha detto...

quoto. G.

rossaura ha detto...

Ma AMARAm, FUFFAman e altri 25 strettamente anonimi perchè non hanno il coraggio di dire cosa trovano di negativo sul partito che Riccardo ci ha proposto? Forse propongono di "mangiarsi" vivi gli Olandesi? Beh .. no.. provocherebbero coliche e conati. Comunque Ric ho sottoscritto e se per caso ti ingabbiano porto arance e mandarini...

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!