uso politico della grammatica italiana - l'ossimoro



Partiamo, come sempre, con la definizione: è una figura retorica che consiste nell'accostamento, nella medesima locuzione, di due termini in forte antitesi tra loro. L’etimologia viene dal greco antico, oxùs, furbo e moros, stupido, e corrisponde corrisponde al francese “ Idiot savant “.
Si tratta di una forma particolare di paradosso, quindi, per il quale rimandiamo alla seguente definizione: "Che cosa siano i paradossi dipende dal periodo storico, ed è riflesso nei nomi con cui essi sono stati chiamati. Per i greci erano paralogismi (contro la logica), cioè puri e semplici errori di ragionamento. Per i medioevali divennero insolubilia, cioè problemi insolubili o dilemmi inspiegabili. Per i moderni sono stati antinomie (contro le regole) o, appunto, paradossi (contro l'opinione corrente), cioè indizi di problemi del senso comune" (Odifreddi, 1996).
Borges ci ricorda che l’accoppiamento più frequente è quello tra una parola e un aggettivo:"Nella figura retorica chiamata ossimoro, si applica ad una parola un aggettivo che sembra contraddirla; così gli gnostici parlavano di una luce oscura; gli alchimisti di un sole nero”.

Doveroso sottolineare come il termine si nutra a tal punto di contraddizioni intrinseche, che possiamo tranquillizzare tutti quelli che dopo averlo pronunciato si bloccano vinti dal panico di aver sbagliato pronuncia: se non avete propeso per un transalpino accento sull’ultima vocale, tutto il resto è corretto… via, potete ricominciare a parlare!
Piuttosto, vi abbiamo appena fornito meravigliosi esempi di ossimori, quindi fatemi una cortesia, e smettetela di citare sempre e solo il “ silenzio assordante”. Piuttosto usate qualcuno di quelli che vi offrirò per seguire il proposito di combattere la nostra battaglia politica servendoci della grammatica:

- buongoverno (che trovo fantastico per la capacità di realizzare la contraddizione propria dell’ossimoro in una sola parola)
- convergenze parallele (un parto della fantasia malata dei nostri esimi animali politici)
- bomba intelligente (naturalmente il mondo ringrazia i nostri amici americani per questo ossimoro e per la loro indefessa voglia d’esportare cultura)

e che dire, per concludere, di quegli imbecilli ebrei-nazisti recentemente scoperti, che con un ossimoro hanno colpito al cuore tutta la gente d’Israele

7 commenti:

Comicomix ha detto...

Bomba intelligente, oltre che un ossimoro, è un offesa ai neuroni e alle sinapsi di qualsiasi essere che voglia definirsi umano.
Grande, come al solito

Un sorriso festivo
Mister X di Comicomix

Lisa72 ha detto...

Quella che mi ha sempre affascinato è "convergenze parallele": sarà perchè quando studiavo matematica avevo imparato che 2 rette parallele non si incontrano MAI e questa cosa del convergere è proprio un'espressione che ben rappresenta il politichese... :-)
Un saluto, Lisa

Carmelo ha detto...

Ottimo post!
:-)

Anonimo ha detto...

Perché gli ebrei-nazisti hanno colpito al cuore solo la gente di Israele? Non tutti gli ebrei? E non anche tutte le persone che credono nell'esistenza di una unica comunità umana?

Michele ha detto...

Grande Riccardo.
certo che l'ossimoro più evidente (anche se i linguisti avranno qualcosa da ridire) è proprio quello di "buongoverno", soprattutto in Italia...
Ottimi e condivisibili anche i commenti che mi hanno preceduto.

Michele

riccardo gavioso ha detto...

per comicomix
grazie e buona domenica

un sorriso triste, ossimoro generato da un titolo in prima pagina che non mi piace

per Lisa

andava coniugata con un'altra cosa che insegnavano a scuola: tutte le rette, per quanto parallele, portano a Roma :)

buona domenica, Lisa

per Carmelo

grazie, e grazie per la visita

per anonimo

certo che hanno colpito tutti. L'epiteto imbecilli mi pareva tale da fugare qualsiasi dubbio

per Michele

grazie. Appena riesco a ridimensionarlo inserisco il banner d'autore

Michele ha detto...

Di niente: è sempre un piacere commentare il tuo blog.
Ciao, Michele

P.S. Per il banner, l'ho ridimensionato/rimpicciolito, vedi un po' com'è. Più in generale consiglio a te e ai lettori del tuo blog, un programmino gratuito: IrfanView e togliere il segno di spunta da ridimensiona immagine su Blogger.
Spero di esser stato utile in linea con "lo spirito di internet"

Di nuovo saluti, alla prossima

Creative Commons License Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.

disclaimer

questo sito viene aggiornato alla sanfasò, quindi senza alcuna periodicità, e non rappresenta una testata giornalistica, nè ci terrebbe a rappresentarla. Pertanto, non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7.03.2001.
Dei commenti postati risponderanno i loro autori, davanti a Dio sicuramente, davanti agli uomini se non hanno un buon avvocato. In ogni caso, non il sottoscritto.
Le immagini presenti sulla Penna che graffia sono state in larga parte prese da Internet e valutate di pubblico dominio. Se gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarmelo e provvederò prontamente alla loro rimozione... quella degli autori, ovviamente!